Finestra sul Mondo
25.03.2020 - 12:16
 
 
  
Coronavirus: tutti i contenuti di "Agenzia Nova" gratuiti durante la crisi
Roma, 25 mar 12:16 - (Agenzia Nova) - Dal 17 marzo, "Agenzia Nova" offre gratuitamente a tutti gli italiani i contenuti del proprio sito web, www.agenzianova.com. Chiunque potrà consultare i notiziari senza sottoscrivere alcun abbonamento. In questo momento di difficoltà per il nostro Paese, è fondamentale garantire un'informazione precisa e puntuale per contrastare le “fake news”. I lettori potranno accedere al portale dell'Agenzia da pc, smartphone e tablet avendo a disposizione notizie dell'ultim'ora e approfondimenti sul Covid-19, oltre a quelli sui temi di attualità dall'Italia e dal mondo. #ItaliaCheResiste, l'hashtag lanciato dall'agenzia per resistere insieme al coronavirus, vuole essere anche questo: un modo per sentirsi più vicini, pure se dietro uno schermo.
  
Italia, economista Blanchard, il paese riuscirà a sostenere il debito
Berlino, 25 mar 12:16 - (Agenzia Nova) - L'Italia riuscirà a sostenere il suo elevato debito pubblico, “se la Banca centrale europea (Bce) e i governi degli Stati membri dell'Eurozona insieme assicureranno che i tassi di interesse sui titoli di Stato del paese rimangano bassi”. È quanto afferma l'economista francese Olivier Blanchard, professore di Economia al Massachussetts Institute of Technology (Mit), dal 2008 al 2015 capo economista del Fondo monetario internazionale (Fmi). In un'intervista rilasciata al quotidiano “Handelsblatt”, Blanchard sostiene che l'Itala “potrà farcela” a sopportare il peso del proprio disavanzo, “anche se l'opinione pubblica tedesca è scettica” al riguardo. Per Blanchard, “dal momento in cui i titoli pubblici italiani fossero sicuramente a un tasso di interesse sostenibile, la Bce dovrebbe essere pronta ad acquistarli dagli investitori, mantenendo quindi basso il tasso di interesse”. Blanchard interviene quindi sulle possibili forme di sostegno all'Italia nella crisi provocata dalle conseguenze del coronavirus sull'economia. A tal riguardo, Blanchard ipotizza un programma del Meccanismo europeo di stabilità (Mes) e l'intervento della Bce mediante acquisti di titoli di Stato con transazioni monetarie definitive (Omt). Le condizioni sarebbero “semplici: i paesi beneficiari possono impiegare le risorse ricevute esclusivamente per combattere la pandemia e i suoi effetti economici”. A tal riguardo, Blanchard osserva: “Penso che questo sia un messaggio sia gli italiani sia i tedeschi possono capire e accettare”. L'economista giudica poi “assolutamente non necessari gli eurobond, spiegando che “questi strumenti ora sarebbero molto utili se prima fossero state create delle eurobbligazioni e un mercato obbligazionario in euro liquido”.
  
Germania, criminalità in calo, ma aumentano abusi sui minori e pedopornografia
Berlino, 25 mar 12:16 - (Agenzia Nova) - Nel 2019, il tasso di criminalità in Germania è diminuito nel complesso del 2,3 per cento su base annua. Tuttavia, nello stesso periodo si registra un aumento significativo dei reati di abuso sui minori e pedopornografia, rispettivamente del 65 e 11 per cento a 12.262 e 13.670 casi. È quanto si apprende dalle statistiche sulla criminalità pubblicate dalla polizia tedesca, come riferisce il quotidiano “Frankfurter Allgemeine Zeitung”. Inoltre, il reato di distribuzione, possesso o produzione di materiale pedopornografico ha sperimentato un incremento del 24 percento, per un totale di 1.991 casi. Il ministro dell'Interno, Horst Seehofer, ha descritto l'incremento della pornografia infantile come “drammatico”, sottolineando che “può anche essere spiegato con l'aumento delle indagini” in materia. A ogni modo, crescono anche gli abusi sessuale sui minori, con un incremento del 10,9 per cento dei casi tra 2018 e 2019. Nello stesso periodo, sono diminuiti del 2,3 per cento i reati violenti, mentre i crimini informatici sono aumentati dall'11,3 per cento. Con riguardo ai furti, tra il 2018 e il 2019, il numero di tali reati è diminuito del 5,9 per cento a 1,8 milioni, il minimo dal 1987. In particolare, i furti con scasso sono scesi del 10,6 per cento e i casi di borseggio del 9,7 per cento. In tale contesto, Seehofer ha sottolineato che la lotta all'estremismo di destra è il secondo obiettivo dopo il contrasto alla criminalità. Gli attacchi avvenuti in Germania con movente di estrema destra mostrano, infatti, un'evidente radicalizzazione. L'estremismo di destra è quindi per Seehofer “la più grande minaccia” per la Germania. Le statistiche della polizia tedesca sulla criminalità non includono dati sui reati con movente politico, ossia i reati contro la sicurezza dello Stato. Tali dati verranno diffusi prossimamente. Intanto, il numero di indagini avviate dalla Procura generale federale sul terrorismo di destra in Germania è quadruplicato nel 2019 a 24 da 6 dell'anno precedente. È quanto si apprende da una risposta del governo federale a un'interrogazione presentata dal gruppo di La Sinistra al Bundestag. Come riferisce il quotidiano “Frankfurter Allgemeine Zeitung”, sono aumentate anche le indagini della Procura generale federale sul terrorismo di sinistra o internazionale: da uno a sei casi per categoria tra il 2018 e il 2019. Nello stesso periodo, sono invece diminuite le indagini della Procura generale federale sul terrorismo islamico,scendendo 855 a 401 casi. Con un totale di 675 nuove procedure, il fenomeno costituisce ancora il fulcro delle indagini della Procura generale federale sul terrorismo, pari al 60 per cento dei casi. In particolare, 161 dei procedimenti avviati nel 2019 riguardano lo Stato islamico, in aumento dai 132 dell'anno precedente. In merito alle indagini sul terrorismo internazionale di matrice non islamica, i casi sono diminuiti da 305 a 244 tra il 2018 e il 2019.
  
Francia, Macron si circonda di nuovi esperti per gestire la crisi del coronavirus
Parigi, 25 mar 12:16 - (Agenzia Nova) - Per far fronte alla crisi provocata dal nuovo coronavirus, il presidente francese Emmanuel Macron si circonda di un nuovo gruppo di specialisti. Lo scrive il quotidiano “Le Figaro”, riportando un annuncio fatto dall'Eliseo. Macron già consultava un Consiglio scientifico per le decisioni politiche. Adesso, questo nuovo gruppo si occuperà dei trattamenti e dei test contro il coronavirus. Le autorità stanno anche studiando la possibilità di tracciare gli spostamenti delle persone infette attraverso telefoni cellulari. Secondo l'Eliseo l'obiettivo è quello di “consigliare il governo per quanto riguarda i programmi e la dottrina relativi ai trattamenti, ai test e alle pratiche di backtracking, che permettono di identificare le persone in contatto con quelle infettate dal virus Covid-19”. La nuova cellula sarà composta da dodici ricercatori e medici. Intanto, il paese si prepara a un prolungamento della quarantena. Il Consiglio scientifico si è pronunciato a favore di un rinvio che porterebbe il periodo di confinamento a sei settimane in tutto. I francesi dovranno così rimanere chiusi in casa fino al 28 aprile. “Gli effetti epidemiologici del confinamento possono essere osservati solamente a partire da una durata compresa tra due e tre settimane dall'inizio della sua applicazione. Tre settimane dopo l'inizio del confinamento sono quindi necessarie per ottenere una prima stima del suo impatto”, hanno fatto sapere i saggi in un comunicato. Dal Consiglio si è ritirato il professor Didier Raoult, finito in questi ultimi giorni al centro di forti polemiche per aver difeso l'efficacia del trattamento a base di clorochina per i malati di coronavirus. “Non partecipo più al Consiglio scientifico riunito attorno a Emmanuel Macron”, ha detto lo specialista al quotidiano “Les Echos”. Intanto, bilancio si fa sempre più pesante con 1.100 morti e 22.300 contagi dall'inizio della crisi.
  
Francia, Parigi in aiuto dei grandi gruppi colpiti dalla crisi del coronavirus
Parigi, 25 mar 12:16 - (Agenzia Nova) - Parigi si prepara ad andare in soccorso dei grandi gruppi industriali francesi colpiti dalla crisi provocata dal nuovo coronavirus. Lo scrive il quotidiano “Les Echos”, spiegando che le modalità di intervento dipenderanno molto dalla durata delle misure di restrizione previste. “La lista delle imprese industriali che devono essere sostenute dallo Stato è pronta, su richiesta del presidente della Repubblica (Emmanuel Macron)”, ha detto il ministro del'Economia, Bruno Le Maire, intervenendo ai microfoni dell'emittente radiofonica “France info”. In una prima fase il governo ha previsto di rinviare le imposte e sostenere la cassa integrazione. Lo Stato interverrà in un secondo momento aiutando quelle aziende a corto di liquidità. Secondo Le Maire, la nazionalizzazione può essere prevista ma solamente come ultima soluzione. Per il momento nessuna delle partecipazioni statali è in difficoltà. Il settore aereo sembra essere particolarmente colpito, ma si dovrebbe risanare in tempi brevi una volta che la crisi sarà passata. L'industria automobilistica, invece, soffre di più. In questo settore Parigi potrebbe concedere dei prestiti come già fatto nel 2009.
  
Regno Unito, coronavirus, appello del governo a volontari per ospedali
Londra, 25 mar 12:16 - (Agenzia Nova) - Il governo britannico ha lanciato un appello all'arruolamento di volontari negli ospedali per contribuire alla lotta contro il contagio da coronavirus. Il ministro della Sanità, Matt Hancock, ha dichiarato che per far fronte all'emergenza coronavirus, il Servizio sanitario nazionale (Nhs)ha bisogno di altri 250 mila operatori tra medici, infermieri, tecnici e personale di supporto specializzato. Il governo ha quindi invitato a farsi avanti come volontari tutti coloro che abbiano una qualche formazione medica. A tal riguardo, Hancock ha annunciato che già quasi 12 mila medici e infermieri in pensione hanno accettato di tornare in servizio negli ospedali del Regno Unito. Tuttavia, Hancock si è trovato in grande difficoltà quando gli è stato chiesto quando saranno disponibili i tamponi per effettuare i test sul coronavirus per tutti i dipendenti dell'Nhs e gli equipaggiamenti di protezione individuale.
  
Regno Unito, coronavirus, in 10 giorni ospedale da campo a Londra
Londra, 25 mar 12:16 - (Agenzia Nova) - L'esercito britannico ha già iniziato a costruire un ospedale da campo a Londra per garantire altri 4 mila posti letto al fine di far fronte all'emergenza coronavirus. La struttura sarà pronta in dieci giorni e sarà gestita dal personale del Servizio medico della Difesa, sotto la supervisione del Servizio Sanitario Nazionale; ndr). L'ospedale sorgerà nell'area attualmente non utilizzata del centro congressi Excel nella zona dei Docklands, a breve distanza dal piccolo City Airport che serve il distretto finanziario di Londra. La struttura verrà denominata "Nightingale Hospital" in ricordo di Florence Nightingale (1820-1910), infermiera britannica che operò durane la guerra di Crimea (1853-1856), considerata la fondatrice dell'assistenza infermieristica moderna. Intanto, l'esercito britannico ha avviato la distribuzione di equipaggiamenti di protezione individuale contro il contagio da coronavirus al personale sanitario di 242 enti locali del Servizio sanitario nazionale del Regno Unito (Nhs). Come riferisce il quotidiano "The Times", a condurre l'operazione è la 101ma brigata logistica dell'esercito, che opera a partire dai magazzini militari di Haydock, nella regione del Merseyside. Da ieri, 24 marzo, l'esercito ha già consegnato 50 mila maschere protettive all'ospedale St Thomas di Londra. All'operazione contribuiscono 460 unità di personale della marina e dell'aeronautica del Regno Unito.
  
Ue-Spagna, von der Leyen apprezza “piano Marshall" di Sanchez contro coronavirus
Madrid, 25 mar 12:16 - (Agenzia Nova) - La presidente della Commissione europea, la tedesca Ursula von der Leyen , ha promesso solidarietà alla Spagna e ha manifestato apprezzamento per l'idea del “piano Marshall” avanzata dal primo ministro del paese, Pedro Sanchez, per far fronte alle conseguenze della pandemia di nuovo coronavirus sull'economia. In un’intervista con il quotidiano “El Pais”, von der Leyen ha annunciato che il materiale sanitario richiesto dalla Spagna per trattare il coronavirus. A tal riguardo, la presidente della Commissione europea ha dichiarato: “L’offerta congiunta che abbiamo organizzato per acquistare materiale medico con 25 Stati membri, tra cui la Spagna, ha coperto tutte le esigenze sollevate ottenendo persino più del necessario”. Von der Leyen ha sottolineato che nessuno Stato membro sarà lasciato solo nella gestione della pandemia, nemmeno "sotto l'aspetto economico", attraverso "totale flessibilità per le norme sugli aiuti di Stato". La presidente della Commissione europea ha aggiunto: " Ciò consentirà alla Spagna, che ha chiesto l'approvazione di 20 miliardi di aiuti di Stato, di farlo ora. Il paese sarà così in grado di investire nell'economia, nel settore sanitario e nel mercato del lavoro".
  
Spagna, governo approva credito da 20 miliardi di euro per aziende e autonomi
Madrid, 25 mar 12:16 - (Agenzia Nova) - Il governo ha approvato una prima tranche di aiuti della linea di credito da 20 miliardi di euro, che fornisce liquidità delle società più colpite dalla crisi del nuovo coronavirus. Metà dell’importo importo servirà a garantire nuovi prestiti alle piccole e media imprese (Pmi) e agli autonomi, scrive il quotidiano economico “Expansion”. Le misure per aiutare i gruppi vulnerabili colpiti da Covid-19 con difficoltà nel pagare l'affitto sono invece rinviate alla settimana prossima. Il ministro delle Finanze, Maria Jesus Montero, ha assicurato che con queste garanzie "è stato istituito un sistema di liquidità” e che saranno retroattive. In questo modo, l'esecutivo intende supportare il tessuto aziendale del Paese garantendo l'accesso ai finanziamenti necessari per mantenere l'attività e l'occupazione.
  
Usa, coronavirus, Congresso e amministrazione raggiungono accordo su pacchetto aiuti
New York, 25 mar 12:16 - (Agenzia Nova) - Il Senato federale Usa e l’amministrazione del presidente Usa, Donald Trump, hanno raggiunto un accordo di massima in merito al pacchetto di aiuti da quasi 2mila miliardi di dollari concepito per tutelare l’economia statunitense dalle ricadute della pandemia di coronavirus, dopo giorni di stallo dovuti all’ostruzionismo dell’opposizione democratica, e la conseguente bocciatura del disegno di legge in fase di voto procedurale. Ad annunciare l’intesa, nelle prime ore di oggi, è stato un funzionario della Casa Bianca, Eric Ueland: “Abbiamo un accordo”, ha dichiarato Ueland, anticipando una conferenza stampa del presidente repubblicano del Senato, Mitch McConnell. Il testo dell’accordo non è ancora noto, ma la cifra di 2mila miliardi è superiore a quella spesa ogni anno dagli Usa per la difesa nazionale, la ricerca scientifica, la costruzione di autostrade e altri programmi discrezionali. Alla proposta dei Repubblicani, i Democratici ne hanno anteposta Usa che prevedeva rigide condizionalità di politica identitaria per le aziende beneficiarie degli aiuti, ad esempio in termini di parità di genere e discriminazione positiva nelle assunzioni di dipendenti; il piano democratico prevede anche obblighi di riduzione delle emissioni di gas serra per le aziende “soccorse” dallo Stato. Ad oggi la pandemia di coronavirus ha ucciso 660 persone e ne ha contagiate almeno 50mila negli Stati Uniti, causando la chiusura di migliaia di attività economiche e bloccando milioni di lavoratori. Oltre un terzo della popolazione Usa – circa 100 milioni – è soggetta a misure di limitazione degli spostamenti. Il presidente Trump ha anticipato di voler riaprire le attività produttive entro il mese di aprile, per evitare un collasso dell’economia nazionale;
  
Usa, coironavirus, vicegovernatore Texas esorta a non sacrificare l'economia
New York, 25 mar 12:16 - (Agenzia Nova) - Hanno suscitato discussioni e polemiche negli Stati Uniti le dichiarazioni del vicegovernatore dello Stato del Texas, Dan Patrick, che durante una intervista televisiva ha sollecitato a proseguire tutte le attività economiche nonostante l'emergenza sanitaria del coronavirus, argomentando che la vita di singoli cittadini vulnerabili all'agente patogeno non possa giustificare il collasso sistemico dell'economia, “Toniamo al lavoro, torniamo a vivere. Restiamo lucidi, e quanti tra noi hanno più di 70 anni si prendano cura di loro stessi. Non sacrifichiamo il paese”, ha dichiarato il vicegovernatore, che compirà a breve 70 anni. “Se qualcuno mi chiedesse di scambiare la mia sopravvivenza con quella dell’America per i miei figli e nipoti, direi di sì”, ha aggiunto Patrick. Ieri anche il presidente Usa, Donald Trump, ha anticipato che farà tutto il possibile per riavviare l'economia nazionale prima della fine del mese di aprile. "Il nostro paese non è costruito per rimanere chiuso. Non esiste paese che sia stato costruito per questo", ha detto Trump durante una conferenza stampa alla Casa Bianca. Alla domanda se Anthony Fauci, immunologo divenuto il volto della comunità scientifica Usa nel contesto di crisi sanitaria, concordi con la rapida riapertura dell'economia, Trump ha dichiarato che "Fauci comprende il costo tremendo per il nostro paese", ed ha aggiunto che bloccare l'economia rischia di rendere "la cura" "peggiore del problema".
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..