CORONAVIRUS

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Coronavirus: Pisauro (Usb), decreto Cura Italia esclude 1,1 milioni di lavoratori precari (5)

Roma, 26 mar 18:57 - (Agenzia Nova) - La memoria di Pisauro specifica che tuttavia una quota dei lavoratori discontinui o precari potrebbe già beneficiare di trattamenti di disoccupazione (circa il 15 per cento) e che si tratta di una platea di lavoratori che lavorano normalmente una frazione d’anno molto limitata (circa il 70 per cento lavora al massimo per tre mesi). I primi - rimarca l’Upb - in caso di perdita di lavoro e se ne soddisfano i requisiti, potrebbero ricorrere alla Naspi oppure, anche in caso di una sospensione del lavoro, accedere all’indennità erogabile dal Fondo per il reddito di ultima istanza. I secondi, ossia i lavoratori discontinui non occupati, potrebbero, nell’attuale quadro normativo, soddisfare i requisiti per la Naspi o per la Dis-coll. A questo proposito Pisauro fa notare come entrambe le categorie potrebbero infine rispettare i requisiti, restrittivi ed estesi anche a caratteristiche patrimoniali e del nucleo familiare, per accedere al Reddito di cittadinanza. "In questa situazione di emergenza senza precedenti - si legge - potrebbe essere opportuno riflettere sulla possibilità di rendere temporaneamente meno stringenti tali requisiti di accesso in modo da rendere immediatamente fruibile a coloro che hanno risentito o risentiranno degli effetti economici connessi con l’epidemia e non coperti da altre misure uno strumento già esistente e prontamente utilizzabile". L’onere complessivo per le misure di integrazione al reddito pre e post decreto "Cura Italia" assommerebbe a circa 13,5 miliardi, ovviamente suscettibile al mutamento delle condizioni dell’evoluzione dell’epidemia. Pisauro sottolinea: "Occorre definire più compiutamente il ruolo del Fondo per il reddito di ultima istanza a favore dei lavoratori economicamente danneggiati dall’epidemia. Sia per il posizionamento nell’ambito dell’articolato del decreto sia per la limitata dotazione finanziaria (300 milioni) sembrerebbe assumere un ruolo residuale rispetto alle altre misure di sostegno al reddito". (Com)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..