CORONAVIRUS

 
 
 

Coronavirus: Pd Campidoglio, Atac senza guida per giorni e ora lavoratori nell'incertezza

Roma, 26 mar 19:28 - (Agenzia Nova) - Atac non ha avuto una guida per giorni e ora i lavoratori sono nell'incertezza. Lo scrive, in una nota, il gruppo capitolino del Pd. "Oggi in aula la sindaca Raggi ha affermato che sui mezzi pubblici a fronte dell'emergenza è stata data una risposta immediata. L'unica misura immediata è stata la sospensione delle linee scolastiche - si legge nella nota -. Per arrivare alla riduzione del servizio, come da orario estivo, si è dovuto attendere il 16 marzo. Nella totale assenza di una guida vera, ogni autista dell'Atac, cui va il nostro ringraziamento per il lavoro svolto e che svolgerà nonostante le evidenti difficoltà, è stato costretto ad improvvisare cartelli e ad usare altri espedienti per mantenere la distanza di 1 metro dagli utenti, roba da terzo mondo. Da parte nostra abbiamo chiesto subito di avviare un piano di sanificazione dei mezzi ma al di la di tanti annunci, ad oggi nessuna risposta. Dal Campidoglio non è arrivata neanche la disposizione di contingentare gli accessi ai nodi principali delle metro. Una semplice istruzione che avrebbe assicurato la distanza minima di 1 metro. Oggi invece la sindaca Raggi - continua il gruppo Pd - ci racconta che Fs ha ascoltato il comune e arriveranno i termoscan nelle stazioni principali della città. Invece di dire agli altri ciò che devono fare, sarebbe opportuno che la giunta capitolina pensasse bene a quello che deve fare e che ancora non ha fatto. Suggeriamo alla sindaca Raggi e alla giunta qualche iniziativa da prendere subito, per esempio: quali intenzioni ha questa amministrazione in riferimento alla cassa integrazione dei 4000 lavoratori Atac? Cosa rispondete alle organizzazioni sindacali che vi chiedono se sarete in grado di far arrivare le entrate di questi 4000 dipendenti alla soglia di sopravvivenza? O per l'ennesima volta lascerete che siano altri 'Enti' a trovare soluzioni? - chiedono i consiglieri Pd -. Infine, a fronte della grave crisi aziendale, l'amministratore unico Paolo Simioni, riduca il proprio stipendio per le tre cariche che riveste e anche gli altri manager facciano altrettanto". (Com)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE