Von der Leyen: “Creeremo un tribunale speciale sui crimini commessi dalla Russia”

"Ci ricordiamo tutti gli orrori di Bucha. La Russia deve pagare per i suoi crimini orribili, compreso il crimine di aggressione contro uno Stato sovrano"

La Commissione europea proporrà l’istituzione di un tribunale speciale internazionale, sostenuto dalle Nazioni Unite, per crimini i crimini di guerra commessi dalla Russia. Lo ha detto la presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen, pubblicando un breve messaggio video su Twitter. “L’invasione della Russia in Ucraina ha portato morte, devastazioni e una sofferenza indicibile. Ci ricordiamo tutti gli orrori di Bucha. La Russia deve pagare per i suoi crimini orribili, compreso il crimine di aggressione contro uno Stato sovrano”, ha detto von der Leyen. “Per questo motivo”, ha spiegato, la Commissione Ue, “pur continuando a sostenere la Corte penale internazionale”, propone di istituire un tribunale specializzato sostenuto dalle Nazioni Unite, per indagare e perseguire il crimine di aggressione della Russia. “Siamo pronti a collaborare con la comunità internazionale per ottenere il più ampio sostegno internazionale possibile”, ha dichiarato von der Leyen, annunciando anche la volontà di voler usare gli asset russi congelati fino ad oggi per finanziare la ricostruzione dell’Ucraina.

“La Russia e i suoi oligarchi devono risarcire l’Ucraina per i danni e coprire i costi di ricostruzione del Paese”, ha dichiarato nel video pubblicato. “Abbiamo bloccato 300 miliardi di euro di riserve della Banca centrale russa e abbiamo congelato 19 miliardi di euro di denaro degli oligarchi russi. Nel breve termine, potremmo creare con i nostri partner una struttura per gestire questi fondi e investirli”, ha detto. “I proventi verrebbero poi utilizzati per l’Ucraina e, una volta revocate le sanzioni, dovrebbero essere utilizzati in modo che la Russia paghi un risarcimento completo per i danni causati”, ha spiegato la presidente della Commissione Ue. “Lavoreremo a un accordo internazionale con i nostri partner per renderlo possibile. Gli orribili crimini della Russia non resteranno impuniti”, ha concluso la presidente.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram