Banner Leonardo

Vietnam, l’Unione europea giudica “inaccettabile” lo spionaggio tramite spyware

Secondi investigatori, giornalisti e gruppi come Amnesty International, il Vietnam starebbe prendendo di mira figure pubbliche all'estero utilizzando uno spyware chiamato "Predator"

Bruxelles
,

© Agenzia Nova - Riproduzione riservata

L’Unione europea riterrebbe “inaccettabile” qualunque attività di sorveglianza effettuata dal Vietnam tramite spyware ai danni di politici e giornalisti negli Stati Uniti, in Europa e a Taiwan. Lo hanno dichiarato al quotidiano “Nikkei” funzionari europei e statunitensi, riferendosi a indiscrezioni pubblicate dal quotidiano statunitense “Washington Post”: secondi investigatori, giornalisti e gruppi come Amnesty International, il Vietnam starebbe prendendo di mira figure pubbliche all’estero utilizzando uno spyware chiamato “Predator”, simile al più noto “Pegasus”, già al centro di simili controversie internazionali. Amnesty ha elencato 58 tentativi di sorveglianza che non sembrano essere andati a buon fine. Se correttamente eseguite, le intrusioni informatiche avrebbero concesso ai responsabili accesso a fotocamere, microfoni e contenuti degli smartphone bersaglio. Bruxelles ha già riferito di aver chiesto chiarimenti ad Hanoi. La Francia ha affermato che qualsiasi attività di sorveglianza illegale “non può essere tollerato”, mentre gli Stati Uniti hanno riferito che intendono approfondire la questione.


Citizen Lab, un ente di ricerca canadese, aveva già avvertito in precedenza che anche l’Indonesia e le Filippine potrebbero aver utilizzato il medesimo programma di sorveglianza. Il Vietnam non è nuovo a presunti attacchi informatici contro attivisti per i diritti umani, talvolta secondo modalità mutuate dalla Cina. Tuttavia, secondo le indiscrezioni circolate negli ultimi giorni, le autorità vietnamite avrebbero recentemente concentrato la loro attenzione su funzionari all’estero. Durante la visita ufficiale del presidente Joe Biden ad Hanoi, il mese scorso, Stati Uniti e Vietnam hanno concordato di rafforzare i legami anche sul fronte informatico, per far fronte al “crescente problema delle truffe informatiche”. Tuttavia, secondo quanto riferito dalla “Washington Post”, proprio mentre venivano discusse tali forme di cooperazione, spie vietnamite avrebbero inviato link dannosi a legislatori statunitensi attraverso i social media, per compromettere i loro dispositivi.

Hanoi sarebbe intenzionata a sfruttare il rafforzamento dei legami con Washington per carpire maggiori informazioni in merito ai processi decisionali della prima potenza mondiale riguardo la Cina e Taiwan, ha scritto il quotidiano statunitense, che fa parte del consorzio mediatico che sta investigando sui “Predator Files“. Un altro quotidiano membro del medesimo consorzio, il tedesco “Der Spiegel”, ha reso noto che il Vietnam ha sottoscritto un contratto di 5,6 milioni di euro per acquistare il programma di spionaggio informatico. Citizen Lab ha riferito che le sue conclusioni coincidono con quelle di Amnesty, che ha anche indicato come bersagli analisti e attivisti stranieri, il presidente di Taiwan e funzionari dell’Ue che indagano sulla pesca illegale del Vietnam. “Stiamo sollevando le nostre preoccupazioni derivanti dal rapporto con il governo vietnamita”, ha dichiarato un portavoce della Commissione europea al quotidiano “Nikkei”. “Qualsiasi tentativo di accedere illegalmente ai dati dei cittadini, compresi giornalisti e avversari politici, è inaccettabile”.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram

© Agenzia Nova - Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

Ultime notizie

nuova delhi india

Coppia di turisti spagnoli aggredita in India, lei stuprata da sette persone

I due, motociclisti, avevano piantato una tenda in un’area deserta e si stavano riposando prima di riprendere il viaggio verso il Nepal

Meloni in Canada da Trudeau: “Lavoreremo insieme su Ucraina, Gaza e Mar Rosso” – foto e video

“Siamo impazienti di collaborare con la presidenza italiana su tutti questi dossier, come i rapporti commerciali, la sfida delle migrazioni, l’intelligenza artificiale e le produzioni industriali”

Roma: incinta rischia di perdere la bimba, ospedale appronta parto di fortuna e la salva

Ha rischiato di perdere la figlia all'ottavo mese di gravidanza per un emorragia con distacco totale della placenta. Il caso, o il destino, però hanno...
F35B

Affonda la nave mercantile britannica Rubymar, era stata colpita dagli Houthi

Secondo il governo dello Yemen questo provocherà “una catastrofe ambientale”, trasportava infatti oltre 41 mila tonnellate di fertilizzanti

La Viceministra Gava a Nova: “Il contributo di Algeri al Piano Mattei renderà l’Italia un hub Ue”

"L’Italia e l’Algeria hanno ottime relazioni economiche, in particolare nel settore energetico"

Altre notizie

gaza

Gli Usa hanno effettuato il primo lancio di aiuti a Gaza: 30 mila i pasti paracadutati

“Dobbiamo fare di più e gli Stati Uniti faranno di più” ha detto ieri Biden

Turchia-Somalia: Erdogan e Mohamud a colloquio, focus economia e difesa

I due governi hanno concluso lo scorso 8 febbraio un accordo volto a rafforzare la cooperazione bilaterale

Milei al Parlamento argentino: “Porterò avanti la mia agenda di riforme con o senza di voi”

Il mese scorso i deputati hanno respinto la sua "Legge Omnibus", il maxi provvedimento contenente decine di riforme del sistema economico e istituzionale

La madre di Navalnyj visita la tomba il giorno dopo i funerali

La donna è stata accompagnata da Alla Abrossimova, madre della vedova di Aleksej