Banner Leonardo

AstraZeneca, Ema: i benefici aumentano con l’aumentare dell’età

© Agenzia Nova - Riproduzione riservata

Il comitato per i medicinali per uso umano dell’Agenzia europea del farmaco (Ema) ha raccomandato di continuare a somministrare una seconda dose di Vaxzevria, il vaccino di AstraZeneca, tra 4 e 12 settimane dopo aver somministrato la prima, in linea con le informazioni sul prodotto. Inoltre, i benefici della vaccinazione aumentano con l’aumentare dell’età e dei tassi di infezione. Lo ha dichiarato il comitato per i medicinali per uso umano (Chmp) dell’Agenzia europea del farmaco (Ema) che ha emesso oggi un altro parere provvisorio sul vaccino Vaxzevria, sviluppato da AstraZeneca.


Il Comitato ha analizzato i benefici del vaccino sviluppato da AstraZeneca e il rischio di coaguli di sangue insoliti con piastrine basse in diversi gruppi di età nel contesto dei tassi di infezione mensili. Le tre fasce di rischio sono: basso (55 per 100 mila persone), medio (401 per 100 mila persone) e alto (886 per 100 mila persone). L’analisi ha esaminato la prevenzione di ricoveri, ricoveri in terapia intensiva e decessi dovuti a Covid 19, sulla base di diversi presupposti di efficacia del vaccino per contestualizzare l’insorgenza di questi insoliti coaguli di sangue, e ha dimostrato che i benefici della vaccinazione aumentano con l’aumentare dell’età e dei tassi di infezione. I dati disponibili in tutta l’Ue non erano sufficienti per fornire ulteriore contesto sui benefici e sui rischi in relazione al sesso.

L’Ema ha ribadito che il rapporto tra rischi e benefici resta positivo, per gli adulti in tutte le fasce d’età. Come per tutti i vaccini, Vaxzevria è approvato nell’Ue perché i suoi benefici superano i rischi per un individuo potenzialmente esposto all’agente che causa la malattia. Tuttavia, le autorità nazionali in seguito considerano altri fattori quando decidono come utilizzare al meglio i vaccini. Poiché la vaccinazione è un intervento di sanità pubblica, le autorità nazionali potrebbero anche considerare i benefici per la popolazione nel suo insieme, poiché i vaccini possono proteggere più persone di quelle vaccinate. Ema ha infine spiegato che, sebbene questa analisi possa essere soggetta a modifiche non appena saranno disponibili nuovi dati, potrebbe guidare gli Stati membri dell’Ue quando adattano le loro strategie di vaccinazione a seconda dei tassi di infezione e dell’età delle persone che devono ancora essere vaccinate.

Il comitato ha preso in considerazione le raccomandazioni di somministrare la seconda dose di AstraZeneca dopo un intervallo più lungo delle 4-12 settimane raccomandate, di non somministrare affatto una seconda dose o di somministrare un vaccino a mRNA come seconda dose. Tuttavia, l’esposizione e il tempo di follow-up non sono stati sufficienti per determinare se il rischio di coaguli di sangue con basse piastrine dopo una seconda dose differirà dal rischio dopo la prima dose. Al momento non ci sono dati o sono limitati per modificare le attuali raccomandazioni.

La presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, nel punto stampa dopo la sua visita al sito di produzione della Pfizer a Puurs in Belgio, ha detto di essere fiduciosa che nell’Unione europea si arriverà al 70 per cento di popolazione adulta vaccinata già a luglio.

Per quanto riguarda la campagna vaccinale, “questa settimana abbiamo superato i 150 milioni di dosi consegnate e i 123 milioni di vaccinazioni fatte e con questo l’Ue è tra i primi 3 al mondo in termini di vaccinazioni dopo Usa e Cina“, ha detto. “La campagna è in marcia. Abbiamo avuto problemi all’inizio, ma li abbiamo affrontati con il nostro largo portafoglio di vaccini e grazie alla lealtà di aziende fornitrici come Pfizer. Sono fiduciosa che avremo dosi sufficienti per arrivare già a luglio al 70 per cento della popolazione adulta vaccinata”, ha aggiunto. Von der Leyen ha poi aggiunto che i vaccini mRna “saranno centrali nella lotta al Covid“.

Von der Leyen ha detto anche che il terzo contratto con l’azienda farmaceutica Pfizer si concluderà nei prossimi giorni. “Lavoriamo a un nuovo contratto (con Pfizer-Biontech) che prevede 1,8 miliardi di dosi di vaccino per il 2022 e il 2023 e lo concluderemo nei prossimi giorni”, ha detto. “Sono dosi necessarie per rafforzare l’immunità, adattare alle varianti i vaccini e ci permetterà di vaccinare bambini e adolescenti”, ha aggiunto.

Leggi altre notizie su Nova News
Seguici su FacebookTwitterLinkedInInstagram

© Agenzia Nova - Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

Ultime notizie

Usa: martedì le primarie democratiche in Michigan, a rischio il sostegno a Biden della comunità araba

Il voto in Michigan potrebbe mostrare come l'opposizione di molti cittadini all'approccio del presidente Usa alla crisi di Gaza potrebbe influenzare l'esito delle elezioni generali di novembre, che si giocheranno su una manciata di Stati chiave

Scontri fra agricoltori e forze dell’ordine, l’Ue apre a una possibile revisione della Politica agricola

"Il Consiglio dell'Ue dovrebbe riaprire l'atto di base della Pac e rivedere i criteri di condizionalità. C'è una maggioranza a favore di questa idea", ha affermato il commissario europeo all'Agricoltura, Janusz Wojciechowski

Mattarella in visita di Stato a Cipro sollecita l’Ue: “Urgentissimo un nuovo patto su migrazione e asilo”

Al centro dei colloqui con il presidente Christodoulides anche la questione mediorientale e i rapporti bilaterali

Pnrr, Fitto: “L’approvazione del decreto è rilevante per accelerare su spesa e investimenti”

Il decreto legge approvato dal Consiglio dei ministri introduce, tra le altre cose, il nuovo "Piano Transizione 5.0", che mira a sostenere gli investimenti in digitalizzazione e nella transizione ecologica delle imprese attraverso un innovativo schema di crediti d'imposta

Svezia, ambasciatore Bjorklund: Con l’adesione alla Nato rafforziamo la sicurezza anche a livello regionale

"L’adesione di Stoccolma all'Alleanza apre ora interessanti prospettive anche alla cooperazione con l’Italia a livello di industria della Difesa"

Altre notizie

Brescia, A2a: con investimento da 110 milioni rendimento del termoutilizzatore al 98 per cento

Mettere l’energia in circolo, così da non sprecare nulla, recuperando ogni calore di scarto che possa contribuire alla decarbonizzazione del telerisca...
pane

Roma: volano i prezzi di patate e pane, il carrello della spesa aumenta del 13 per cento

Sono i dati elaborati dal Centro di formazione e ricerca sui consumi e che "Agenzia Nova" ha potuto visionare in esclusiva

Africa: le giunte golpiste incassano una vittoria, revocate le sanzioni commerciali della Cedeao

La Comunità economica dei Paesi dell'Africa occidentale ha optato per "un cambio di passo" nell'approccio alle giunte militari che negli ultimi mesi hanno rivendicato con decisione la loro intenzione di lasciare l'organismo regionale, affrancandosi da un blocco da loro denunciato come neo-colonialista e dalla forte influenza francese
elezioni amministrative

Lentezza degli scrutini in Sardegna: per il M5S sarebbe “strategia comunicativa”

Polemiche sulla lentezza dell'aggiornamento dei dati relativi alle elezioni regionali della Sardegna sul sito della Regione dedicato ai risultati nel ...

L’analista: “Le dimissioni del premier dell’Anp Shtayyeh aprono a un governo di coalizione”

Secondo quanto riferito dal ricercatore di Ispi, Mattia Serra, ad "Agenzia Nova", le dimissioni di Shtayyeh sono significative per due ragioni principali