Mattarella riceve a Parma la laurea ad honorem: “Ora diritto universitario europeo”

Mattarella -Parma
Mattarella -Parma

L’Università è alle fondamenta dell’idea di Europa ed è motore del suo sviluppo. Lo ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella nel corso della sua lectio doctoralis pronunciata dopo il conferimento della laurea honoris causa in Relazioni internazionali da parte dell’Università di Parma. “La storia delle università – ha spiegato – è parte rilevante dell’evoluzione delle nostre società. Da quasi mille anni le università connotano l’Europa. Ancor prima che si affermasse l’età moderna, le università lavoravano sul terreno che si sarebbe rivelato propedeutico ad una coscienza europea, contribuivano a comporre un corpo unitario, sperimentavano nuove regole del costume civile fondato sul diritto, sulle arti, sulla medicina, sulla filosofia. Non è un caso che l’idea di università si sia sviluppata nel Continente europeo e che tuttora questo abbia il numero più alto al mondo di università e di istituzioni per l’alta formazione”.  E’ giunto il momento “per chiedere che le istituzioni europee inseriscano nella loro agenda, accanto alle grandi questioni incompiute della sicurezza e della armonizzazione economica e fiscale, anche il tema della dimensione universitaria”, ha affermato Mattarella. “Appare maturo il tempo di un diritto universitario europeo, inserito se necessario nei Trattati – ha sottolineato il presidente della Repubblica – così da porre il nostro continente all’avanguardia nel fornire un supplemento di garanzie, se occorre anche speciali e temporanee, agli studenti e ai docenti delle università, nel loro percorso. Si tratta di questione che può trovare posto nel percorso di riflessione della Conferenza sul futuro dell’Europa”.

Nella Chiesa di San Francesco del Prato, a Parma, si è tenuta la cerimonia per il conferimento al presidente della Repubblica Sergio Mattarella della laurea magistrale ad honorem in Relazioni internazionali ed europee da parte dell’Università parmigiana. L’appuntamento si è aperto con l’intervento del rettore Paolo Andrei. A seguire il direttore del dipartimento di Giurisprudenza, Studi politici e internazionali Giovanni Francesco Basini ha letto la motivazione del conferimento, e Antonio D’Aloia, docente di Diritto costituzionale, ha pronunciato la laudatio. L’Università di Parma ha formulato la proposta di conferimento della laurea a Mattarella “per onorare il suo altissimo profilo, nazionale e internazionale, politico e istituzionale e riconoscere il suo quotidiano impegno istituzionale, civile e morale, nella garanzia attiva e nella testimonianza concreta dei valori costituzionali e della libertà, unitamente alla costante ed intensa vicinanza alla causa della ricerca, della formazione e del futuro dei giovani del nostro Paese”.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram