Ucraina, il negoziatore Arakhamia: “Cina pronta a far da garante nell’accordo di pace con la Russia”

Secondo il parlamentare ucraino, Pechino starebbe già lavorando al documento

Cina-Ucraina
Cina-Ucraina

La Cina è interessata a svolgere il ruolo di potenza garante nel futuro accordo di pace fra Ucraina e Russia e sta già lavorando a questo documento. Lo ha detto David Arakhamia, il presidente del gruppo parlamentare di Servo del popolo (partito di governo ucraino) e rappresentante della delegazione di Kiev ai negoziati di pace, in un’intervista a “DniproTv”. Tra gli Stati che hanno già pubblicamente annunciato l’intenzione di diventare firmatari dell’accordo sulle garanzie di sicurezza, Arakhamia ha citato Italia, Germania, Turchia, Francia. Il Regno Unito e gli Stati Uniti hanno manifestato il loro interesse a valutare la partecipazione a questo trattato ma con i due Paesi non c’è ancora un accordo definitivo, ha spiegato il negoziatore ucraino. “Ora riscontriamo un interesse della Cina che sta già lavorando attivamente al documento”, ha affermato Arakhamia. Proprio l’esponente politico ucraino, circa una settimana fa, aveva definito “non semplici” i negoziati tra Ucraina e Cina sulla partecipazione di Pechino come potenza garante dell’accordo.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su FacebookTwitterLinkedInInstagram, Telegram