Banner Leonardo

Turismo: nel 2023 record per Roma, 35 milioni di visite ma l’86 per cento in centro storico

E’ questo quanto emerso dalla ricerca "Turismo a Roma e nel Lazio

Roma
,

© Agenzia Nova - Riproduzione riservata

Il 2023 sul fronte turismo è stato l’anno dei record per Roma che ha raggiunto il massimo storico di presenze. A un mese dalla fine dell’anno, infatti, il bilancio parla di 35 milioni di turisti stimati, con un incremento del 9 per cento sul 2022, anno che aveva registrato 32 milioni di pernottamenti. Numeri che superano il periodo pre pandemia ma che ci parlano di visitatori che nell’86,4 per cento dei casi si fermano al centro storico della Capitale. E’ questo quanto emerso dalla ricerca “Turismo a Roma e nel Lazio: rilevanza economica e convivenza sociale”, promossa dal Consiglio regionale Unipol del Lazio, e presentata questa mattina nella sede della Camera di Commercio di Roma. Su scala nazionale il Lazio si posiziona al sesto posto in Italia con 36 milioni di pernottamenti nel 2022. Tra chi precede la Regione ci sono Emilia Romagna (38,1 milioni di presenze) e Toscana (42,8 milioni di visite). In vetta il Veneto con 65,9 milioni di turisti nel 2022.


A fronte di un record di presenze, però, per quanto riguarda la concentrazione dei flussi nel Lazio è il territorio della Città metropolitana di Roma ad attirare di più, incassando l’89,5 per cento dei visitatori della Regione. Seguono le province di Latina (4,5 per cento); Viterbo (3,7 per cento); Frosinone (2,4 per cento) e Rieti (0,4 per cento). In particolare è nel centro storico della Capitale – nella zona compresa tra Colosseo, Fontana di Trevi, Pantheon e area Vaticana – che si concentra l’86,4 per cento dei turisti. Stiamo parlando di una superficie pari allo 0,3 per cento del territorio del Comune di Roma e al 18,9 per cento dell’area del Municipio I. E mentre la percentuale di chi visita Roma cresce, passando dal 90,1 per cento al 95,4 per cento nel periodo 2012-2019, il numero di chi si spinge fuori dalla Capitale scende: dal 9,9 al 4,4 per cento nello stesso periodo di tempo.

Per migliorare il sistema turistico di Roma “è importante fornire servizi migliori per attrarre un turismo di qualità migliore, almeno medio spendente, che ha più voglia di fermarsi nella nostra città”, ha detto l’assessora al Commercio di Roma, Monica Lucarelli, nel corso della presentazione dell’indagine. “Infatti dovremmo quanto meno ragionare in termini di Città metropolitana – ha aggiunto -. Valorizzando le aree dai Castelli, o al nord della Capitale, dove ci sono esperienze da fare e dove potremmo ragionare sull’aumento del numero di notti”. Anche secondo il presidente della Camera di Commercio di Roma, Lorenzo Tagliavanti, il turismo “è una grande risorsa per Roma ma dobbiamo assolutamente passare da un turismo verticale a un turismo orizzontale: aumentare tempo e dimensione che non può essere solo quella di parco divertimenti”. Numeri record a cui, però, “va dato un senso se si vuole parlare di sostenibilità turistica – ha aggiunto l’assessore capitolino al Turismo, Alessandro Onorato -. Per questo è importante regolamentare i pernottamenti con un senso logico a fronte delle 10 mila strutture abusive che ci sono oggi in città”.

Sul fronte occupazione il comparto – tra commercio, alloggi e ristorazione – occupa un totale di 461 mila persone pari al il 19,2 per cento dei lavoratori totali della Regione (numeri al secondo trimestre del 2023). E rispetto ad altre regioni turistiche il Lazio registra una variazione di occupazione nel comparto del 4,8 per cento superiore alla media nazionale, con un incremento del 6,5 di dipendenti dal 2019 al 2023. “Un settore che da solo cuba il 70 per cento dell’attività economica ma che non è fonte di grandi riconoscimenti contrattuali con il 30 per cento degli occupati che ha un reddito di 6 mila euro annui – ha spiegato il segretario della Uil del Lazio, Alberto Civica -. Per questo migliorare le condizioni del turismo vuol dire migliorare le condizioni dei lavoratori”. D’accordo con Civica anche il suo omologo della Cgil, Natale Di Cola, che ha invitato i lavoratori del settore a scendere in piazza il prossimo 22 dicembre per combattere contro salari bassi, precarietà contrattuale e “lavoro nero, sommerso e grigio che nel turismo è uno dei più diffusi e difficili da recuperare”, ha sottolineato. “Un settore che sconta il senso di incompiutezza del mondo del lavoro ancor più di altri – ha concluso il segretario della Cisl del Lazio, Enrico Coppotelli -. Per questo il sindacato deve mettere tanta testa, cuore e lavoro per dialogare con le parti datoriali e migliorare le condizioni lavorative”.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram

© Agenzia Nova - Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

Ultime notizie

Sardegna 2024, Todde e Schlein a Cagliari: è possibile battere le destre, decisi a dare la svolta all’Isola

Un'occasione per far capire al popolo di centrosinistra che siamo uniti e coesi e decisi a dare una svolta alla Sardegna. Così la candidata, Alessandr...

Roma: fuma nella stazione Metro C e fa scattare l’allarme antincendio

Scatta l'allarme antincendio e, questa sera, la stazione Metro C della stazione Gardenia a Roma è stata evacuata. Portati in salvo tutti i passeggeri ...

Intesa tra Lega e Vespa Club per tutelare e promuovere lo scooter simbolo del design italiano nel mondo

Ha preso il via oggi, al Belvedere Jannacci del grattacielo Pirelli, la collaborazione tra Lega e Vespa Club d’Italia per tutelare e promuovere a live...

G20: da mercoledì in Brasile la prima riunione dei ministri degli Esteri, sul tavolo le crisi internazionali

Il 21 e 22 febbraio, a Rio de Janeiro, sono attesi i ministri dei 19 Stati membri, dell’Unione europea e dell’Unione africana, per la prima volta con lo status di membro permanente, ottenuto in occasione del vertice di settembre in India

L’Umberto I verso il trasferimento a Tiburtina, 500 milioni e studentati in vecchi spazi

Lo ha annunciato il presidente della Regione Lazio, Francesco Rocca

Altre notizie

Stellantis, Lo Russo: “Presto una Piattaforma da proporre al governo”

Dopo questo primo incontro ci rivedremo a breve per una convocazione che definirà una Piattaforma da proporre al governo sul tema. Lo ha annunciato il...

L’Italia ospite d’onore del prossimo Forum dei paesi esportatori di gas

L’Algeria si appresta a ospitare il settimo summit dei capi di Stato e di governo del Forum dei Paesi esportatori di gas (Gecf), previsto per il prossimo 2 marzo
gaza consiglio sicurezza

Gaza: gli Usa bloccano la risoluzione dell’Onu su un cessate il fuoco, presentata una bozza alternativa

Gli Stati Uniti avevano anticipato già sabato che non avrebbero sostenuto la bozza presentata dall'Algeria, per timore che questa avrebbe potuto mettere a rischio i colloqui in corso tra i rappresentanti di Usa, Egitto, Israele e Qatar per una nuova pausa umanitaria nella Striscia di Gaza

Corea del Nord, Cnn: un missile fornito alla Russia presenta centinaia di componenti prodotte in Usa ed Europa

Si tratta della prima prova pubblica dell'utilizzo di tecnologia occidentale da parte di Pyongyang per il proprio programma missilistico
ex ilva taranto acciaierie

Ex Ilva: Acciaierie d’Italia in amministrazione straordinaria, Giancarlo Quaranta nominato commissario

Il decreto segue l'istanza del 18 febbraio con cui Invitalia ha richiesto al ministero delle Imprese e del made in Italy l'ammissione immediata alla procedura di amministrazione straordinaria della società