Banner Leonardo

Tunisia: il dieci per cento dei minori di 13 anni ha assunto droghe

Le parole di Abdelmajid Zahaf, presidente dell'Associazione tunisina per la prevenzione delle tossicodipendenze

tunisi
,

© Agenzia Nova - Riproduzione riservata

Il 10 per cento dei bambini sotto i 13 anni in Tunisia ha già assunto droghe. Lo ha dichiarato oggi all’emittente radiofonica “Mosaique Fm” Abdelmajid Zahaf, presidente dell’Associazione tunisina per la prevenzione delle tossicodipendenze. Zahaf ha aggiunto che nel 2022, il 16 per cento dei bambini ha dichiarato di potersi procurare facilmente sostanze illecite. “Almeno il 5 per cento dei bambini ha fatto uso di colla, e tutte queste cifre dimostrano che il consumo di droghe è in aumento (…).
Queste cifre aumentano di giorno in giorno, e il consumo di cannabis è già una piaga. A ciò si è aggiunto l’uso di sonniferi e di altre sostanza che vengono iniettate”, ha detto Zahaf. L’esperto ha spiegato che questo flagello è in aumento, soprattutto a causa della negligenza dei genitori, sottolineando che i bambini lasciati a se stessi sono facilmente manipolabili e sono facili prede per gli spacciatori. “La tossicodipendenza è il risultato di tre fattori: la predisposizione fisica e mentale, il tipo di prodotto e la società, che sta diventando sempre più negligente e permissiva”, ha aggiunto Zahaf, sottolineando l’importanza della sensibilizzazione.
Leila Chaibi, specializzanda in psichiatria e presidente dell’Associazione tunisina per la promozione e la prevenzione della salute mentale tra i giovani, aveva già messo in guardia dal fenomeno in una dichiarazione rilasciata ai media “Business News”. La dottoressa ha dichiarato che i bambini di otto e nove anni vengono ricoverati in unità psichiatriche a causa di disturbi legati alla droga.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram


© Agenzia Nova - Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

Ultime notizie

Trenitalia fa marcia indietro: non ci sarà alcun regolamento su bagagli, monopattini e biciclette a bordo

La comunicazione delle nuove direttive che sarebbero partite nella giornata di domani aveva scatenato polemiche
vertice balcani

Balcani: a Tirana il vertice regionale incentrato sul piano Ue di crescita e convergenza

La Commissione europea ha previsto un budget di sei miliardi di euro per lo sviluppo economico dei Paesi dei Balcani occidentali, con l’obiettivo di u...

Ciad: sette morti tra forze dell’ordine e aggressori nelle violenze di ieri

Per quasi un'ora i soldati hanno forzato con le armi l'ingresso di un edificio nel quartiere di Klemat, provocando numerose esplosioni

Spagna: il caso Koldo scuote il Partito socialista del premier Sanchez

Il Tribunale nazionale sta conducendo un'articolata indagine su un presunto piano per riscuotere commissioni illegali nei contratti di acquisto di materiale sanitario nei primi mesi della pandemia di Covid-19

Australia e Filippine firmano accordi su difesa e sicurezza marittima

Alla cerimonia hanno preso parte il primo ministro australiano Anthony Albanese e il presidente delle Filippine Ferdinand Marcos Junior

Altre notizie

Iran, l’analista a Nova: “Le elezioni di domani saranno un referendum sulla Repubblica islamica”

Secondo Nima Baheli "queste elezioni si svolgono in un contesto di crescente crisi di legittimità interna, che si è acuita con la morte di Mahsa Jina Amini nel 2022 e con le proteste che ne sono conseguite”

Piantedosi alle Camere sugli scontri a Pisa: “Sempre garantite le libertà costituzionali”

Il ministro difende le Forze dell'ordine: "Si tratta di servitori dello Stato e lavoratori che svolgono un ruolo fondamentale a presidio della sicurezza e della legalità"
Macron

Ucraina, Macron: “Le mie parole sulla guerra sono pesate e misurate”

Per il presidente francese si tratta di "temi sufficientemente gravi". Il Cremlino: "Danni irreparabili alla sicurezza e alla stabilità nel continente da queste dichiarazioni"
puigdemont

Spagna: la Corte suprema apre un procedimento penale per terrorismo contro Puigdemont

Secondo l'accusa Puigdemont sarebbe una delle "menti" dietro i disordini messi in atto in diverse parti della Catalogna