Banner Leonardo

Tim: il piano Merlyn è estraneo alle intenzioni governo

Lo riferiscono fonti di palazzo Chigi, in riferimento al piano “TimValue” alternativo a quello di Kkr

Roma
,

© Agenzia Nova - Riproduzione riservata

“Con riferimento alla sedicente proposta recentemente emersa sul futuro di Tim, il governo fa notare di aver preso altre decisioni che contemplano un altro piano, reso manifesto alla società Tim e al mercato con trasparenza e nelle modalità corrette. Qualsiasi altra iniziativa è estranea alle intenzioni del governo”. E’ quanto riferiscono fonti di palazzo Chigi, in riferimento al piano “TimValue” alternativo a quello di Kkr, sottoposto al cda di Tim dal fondo lussemburghese Merlyn Partners. “Si sottolinea, inoltre, che l’iniziativa assunta dal governo prevede chiaramente il controllo pubblico sull’assetto strategico come risultato finale espressamente garantito dalla proposta – l’unica proposta – alla quale l’esecutivo partecipa con il riconoscimento del ruolo strategico e dei poteri speciali riconosciuti al governo, in piena conformità all’ordinamento Ue”, concludono.


Tim, su richiesta di Consob, conferma di aver ricevuto nella giornata di venerdì scorso una comunicazione da Merlyn Advisor Ltd e Rn Capital Partner, di cui peraltro è stata data ampia diffusione già in concomitanza dell’invio alla società. Lo riferisce una nota di Tim. Una volta verificata la partecipazione azionaria in capo al fondo proponente, Tim sottoporrà il documento al Consiglio di Amministrazione, che si riunirà il prossimo 3 novembre. La società ha comunque chiarito che “il progetto NetCo in corso di esame è in linea con il piano approvato all’unanimità dal CdA e presentato nel Capital Market Day nel luglio dello scorso anno. In tale quadro, proseguono le attività propedeutiche alle decisioni in ordine alle offerte ricevute dal fondo Kkr”.

Vale la pena ricordare che il fondo di investimento Merlyn Partners, che ad oggi detiene un ammontare di azioni di Tim di poco inferiore al 3 per cento, ha inviato una missiva al presidente e ai membri del Consiglio d’amministrazione di Tim, proponendo un piano industriale per il rilancio della società di telecomunicazioni alternativo a quello dell’amministratore delegato Pietro Labriola, che prevede la vendita della rete a Kkr. Il piano, fra le altre cose, prevede che al posto di vendere la rete, Tim deve dismettere le proprie attività regolate e consumer per trasformarsi in un’azienda tecnologica infrastrutturata in grado di offrire soluzioni digitali a valore aggiunto ai propri clienti business e alla Pubblica amministrazione grazie alla propria rete. Il piano, parte dell’iniziativa chiamata “TimValue”, mira a massimizzare il valore per tutti gli azionisti e stakeholder, salvaguardando l’occupazione, l’esecuzione del Pnrr e gli interessi strategici del Paese e dell’agenda digitale.

Il piano, che si prefigge di riportare il valore del titolo a 1 euro entro 18 mesi, si basa sul mantenimento di Netco e della rete di Tim in mani italiane, la creazione di TechCo (azienda italiana con ambizioni globali che integrerà efficacemente gli attuali asset di NetCo e le competenze di EnterpriseCo, diventando la nuova Tim), la creazione della rete unica a guida Cdp in TechCo senza chiedere 1 centesimo al Paese e, infine, la ristrutturazione e vendita di TimConsumer, la vendita di Tim Brasil e la rinominazione di TechCo in Telecom Italia. Il piano – spiega il fondo di investimento – sarà inclusivo, ponendo al centro Cdp e coinvolgendo e accogliendo tutti gli stakeholder, nel rispetto della storia di TIM e per la valorizzazione e salvaguardia della forza lavoro e dell’indotto. Il piano – spiega ancora il fondo – è stato redatto dall’ingegner Stefano Siragusa, figura “con il giusto percorso e la giusta competenza per guidarne l’esecuzione, con il supporto del dottor Alessandro Barnaba, fondatore di Merlyn”

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram

© Agenzia Nova - Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

Ultime notizie

Meloni: “Il mio obiettivo è restituire credibilità al Paese”

“Sono una persona che ha speso due terzi della propria esistenza nell’impegno politico e ancora adesso la considero la più straordinaria forma di impegno civile che esista”

Ex Ilva, Urso in visita a Taranto: “A giorni completeremo la terna di commissari”

“Realizzeremo il polo tecnologico sulla transizione ambientale e Taranto sarà la sede nazionale"

Medio Oriente: proseguono le trattative per il rilascio degli ostaggi, mentre sale la tensione in Libano e Siria

I rappresentanti di Israele, Stati Uniti, Qatar ed Egitto si sono riuniti a Doha per discutere lo scambio di ostaggi e una possibile tregua nella Striscia di Gaza

Libia, fonti “Nova”: mercoledì a Tunisi una riunione di Camera e Senato su un nuovo governo unificato

Un funzionario vicino al “Senato” libico con sede a Tripoli ha riferito che alla riunione dovrebbero partecipare circa 140 membri delle due camere, almeno un rappresentante della Missione di sostegno delle Nazioni Unite in Libia e cinque importanti imprenditori libici

Tajani e Radman al Comitato di coordinamento dei ministri: Tra Italia e Croazia rapporto in forte espansione

I rapporti bilaterali tra Italia e Croazia vertono in una fase di forte espansione. I settori strategici su cui puntare sono infrastrutture ed energie...

Altre notizie

Gli Emirati e il Fondo monetario internazionale intervengono per salvare l’Egitto dalla bancarotta

“Agenzia Nova” ha parlato dei recenti sviluppi con l’analista Roberta La Fortezza
Anton Siluanov

Russia, Siluanov: L’uso dei nostri asset per ricostruire l’Ucraina mina le basi del sistema finanziario

"Non è la prima volta che sentiamo questa proposta", ha detto il ministro delle Finanze russo interpellato da "Agenzia Nova"

Da Cipro il messaggio di pace di Mattarella: “Una strada complessa ma sempre possibile”

"L’Italia partecipa con convinzione alla missione Onu a Cipro ed è orgogliosa di farlo per la pace mantenuta e l’obiettivo di una soluzione positiva che renda possibile ulteriore sviluppo di progresso in questo territorio”
Draghi

Draghi al Parlamento europeo: “Servono riforme strutturali”

L'ex premier e presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi, ha partecipato alla riunione della conferenza dei presidenti delle commissioni d...

Sardegna 2024: Consiglio regionale, 11 seggi al Pd, 7 a Fd’I e M5S

Dopo 33 ore dallo spoglio, ancora non sono state contate tutte le 1.844 sezioni, ma già si comincia a delineare la composizione del nuovo Consiglio re...