Banner Leonardo

Svizzera: le elezioni federali segnano uno spostamento a destra dell’asse politico

Il risultato del voto di domenica ha rispettato le previsioni, ribadendo l’importanza dell’Unione democratica di centro nella politica svizzera e l’interesse degli elettori per temi come l’immigrazione e la politica d’asilo

Berna
,

© Agenzia Nova - Riproduzione riservata

L’Unione democratica di centro (Udc) è uscita vincitrice delle elezioni federali in Svizzera e ha confermato il progressivo spostamento del Paese elvetico verso destra. Il risultato del voto di domenica ha rispettato le previsioni, ribadendo l’importanza dell’Udc nella politica svizzera e l’interesse degli elettori per temi come l’immigrazione e la politica d’asilo. In una nota pubblicata già nella serata di ieri, la formazione vincitrice ha evidenziato come le conseguenze dell’approccio migratorio deciso dalle forze di sinistra e verdi, così come le misure energetiche, siano “devastanti” per la Svizzera, mentre i cittadini pagano “carenza di alloggi, aumento degli affitti, cementificazione del Paesaggio, ingorghi stradali, abbassamento degli standard scolastici, esplosione dei costi del sistema sanitario”, con uno Stato che in generale diventa “sempre più costoso e opprimente”.


L’Udc ha ottenuto circa il 28,6 per cento delle preferenze, conquistando 62 seggi nel Parlamento nel Consiglio nazionale su un totale di 200. Secondo è arrivato il Partito socialista svizzero (Ps), con il 18 per cento, assicurandosi 41 seggi, mentre in terza posizione sono giunti a pari merito o quasi l’Alleanza di centro (Adc) e i Liberali radicali (Plr), entrambi vicini al 14,6 per cento, tradottosi in rispettivamente 29 e 28 scranni al Consiglio nazionale. Quinta forza nella Camera sono risultati i Verdi, cui spettano 23 seggi ma il cui risultato è in calo di oltre 4 punti percentuali in confronto alle elezioni precedenti, tenute nel 2019. L’emittente “Rsi” parla della fine della spinta propulsiva della “onda verde”, a fronte di un elettorato evidentemente meno interessato in questa fase ai temi ambientali e al loro ruolo nello sviluppo della Confederazione. Tra i dati salienti del voto, la stampa elvetica sottolinea anche il sorpasso del Centro ai danni del Plr, un risultato storico che fotografa la crescita del primo partito negli ultimi anni e la crisi del secondo.

Resta da vedere se l’esito delle elezioni potrà avere un impatto sulla composizione dell’organo di governo, ovvero il Consiglio federale, in cui siedono 7 rappresentanti, con una rotazione degli incarichi. Attualmente la strutturazione del Consiglio vede la formula “2+2+2+1”, in cui l’Udc, il Ps e il Plr possono vantare due rappresentanti a testa e il seggio rimanente è in mano all’Adc. Indubbiamente potrebbe spostarsi a destra l’agenda dell’esecutivo, con un’attenzione che passerà sempre più alla sicurezza e alla gestione delle frontiere.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram

© Agenzia Nova - Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

Ultime notizie

nuova delhi india

Coppia di turisti spagnoli aggredita in India, lei stuprata da sette persone

I due, motociclisti, avevano piantato una tenda in un’area deserta e si stavano riposando prima di riprendere il viaggio verso il Nepal

Meloni in Canada da Trudeau: “Lavoreremo insieme su Ucraina, Gaza e Mar Rosso” – foto e video

“Siamo impazienti di collaborare con la presidenza italiana su tutti questi dossier, come i rapporti commerciali, la sfida delle migrazioni, l’intelligenza artificiale e le produzioni industriali”

Roma: incinta rischia di perdere la bimba, ospedale appronta parto di fortuna e la salva

Ha rischiato di perdere la figlia all'ottavo mese di gravidanza per un emorragia con distacco totale della placenta. Il caso, o il destino, però hanno...
F35B

Affonda la nave mercantile britannica Rubymar, era stata colpita dagli Houthi

Secondo il governo dello Yemen questo provocherà “una catastrofe ambientale”, trasportava infatti oltre 41 mila tonnellate di fertilizzanti

La Viceministra Gava a Nova: “Il contributo di Algeri al Piano Mattei renderà l’Italia un hub Ue”

"L’Italia e l’Algeria hanno ottime relazioni economiche, in particolare nel settore energetico"

Altre notizie

gaza

Gli Usa hanno effettuato il primo lancio di aiuti a Gaza: 30 mila i pasti paracadutati

“Dobbiamo fare di più e gli Stati Uniti faranno di più” ha detto ieri Biden

Turchia-Somalia: Erdogan e Mohamud a colloquio, focus economia e difesa

I due governi hanno concluso lo scorso 8 febbraio un accordo volto a rafforzare la cooperazione bilaterale

Milei al Parlamento argentino: “Porterò avanti la mia agenda di riforme con o senza di voi”

Il mese scorso i deputati hanno respinto la sua "Legge Omnibus", il maxi provvedimento contenente decine di riforme del sistema economico e istituzionale

La madre di Navalnyj visita la tomba il giorno dopo i funerali

La donna è stata accompagnata da Alla Abrossimova, madre della vedova di Aleksej