Starace (Enel): “Puntare sulle energie rinnovabili, ma è necessario migliorare la capacità delle reti”

"I consumatori hanno deciso, ora il nostro compito è renderlo possibile migliorando la capacità delle reti di assorbire questa produzione diversificata molto distribuita, e anche mettere a disposizione prodotti"

Francesco Starace Enel

“Una delle soluzioni è puntare sulle rinnovabili e questo lo abbiamo capito in maniera chiara dalla situazione in cui ci troviamo, anche se era chiaro sin da prima, quello che si osserva in questo scorcio di 2022 è che lo hanno capito soprattutto i consumatori e le aziende italiane perché abbiamo visto nel primo semestre del 2022 più che raddoppiare, in realtà triplicare, le domande di connessioni alle reti di media e bassa tensione per impianti piccoli e anche medi da parte di aziende e privati”. Lo ha detto l’amministratore delegato e direttore generale di Enel, Francesco Starace, nel corso dell’evento “Tecnologia e innovazione per una transizione energetica”. “I consumatori hanno deciso – ha proseguito -, ora il nostro compito è renderlo possibile migliorando la capacità delle reti di assorbire questa produzione diversificata molto distribuita, e anche mettere a disposizione prodotti. Da qui – ha sottolineato – la nostra decisione di investire in una fabbrica di pannelli solari in Italia da 3 mila megawatt all’anno che renda possibile ai consumatori italiani di comprare pannelli non soltanto di origine cinese. Se ci saranno autorizzazioni più veloci nel realizzare impianti e più incisive rispetto al passato – ha concluso – anche impianti di grandi dimensioni potranno dare il loro contributo”.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram