Banner Leonardo

ESCLUSIVA. Dmitrij Ostroukhov e Aleksej Nemudrov, ecco i nomi dei due russi espulsi

© Agenzia Nova - Riproduzione riservata

Dmitrij Ostroukhov e Aleksej Nemudrov: sono questi i nomi dei due cittadini russi espulsi in seguito al caso di spionaggio annunciato ieri in cui è coinvolto anche il capitano di fregata della Marina militare Walter Biot. Secondo quanto si apprende da fonti di “Agenzia Nova”, Dmitrij Ostroukhov è l’impiegato dell’ufficio dell’addetto militare dell’ambasciata russa arrestato in un parcheggio nella periferia di Roma dai carabinieri del Ros. L’altra persona che è stata espulsa, invece, è Aleksej Nemudrov, capo dell’ufficio militare a Roma, in passato alto ufficiale della Marina russa. Nemudrov lavorava presso l’ufficio dell’addetto militare come numero 2 ed è stato a promosso capo ufficio uno o due anni fa. Il volo Roma-Mosca è partito dall’aeroporto di Fiumicino per fare scalo a Sheremetyevo.


Spionaggio, l’arresto di Walter Biot

L’ufficiale della Marina militare italiana, Walter Biot è stato arrestato dai carabinieri del Ros con l’accusa di gravi reati quali spionaggio e sicurezza dello Stato. Insieme a Biot è stato fermato (martedì, in un parcheggio della periferia della capitale) anche l’ufficiale delle forze armate russe. I carabinieri del Ros sono intervenuti nel corso di un incontro clandestino tra i due, sorpresi mentre l’ufficiale italiano forniva documenti riservati in cambio di denaro.

L’operazione è stata effettuata nell’ambito di una prolungata attività informatica condotta dall’Agenzia informazioni sicurezza interna, con l’assistenza dello Stato maggiore della Difesa e della quale è stato investito il raggruppamento. Walter Biot avrebbe ricevuto, in cambio dei documenti non classificati, la somma di cinquemila euro in contanti, soldi sequestrati dal Ros al momento dello scambio.

Le parole di Di Maio

In occasione della convocazione al ministero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale dell’ambasciatore russo in Italia Sergej Razov, “abbiamo trasmesso a quest’ultimo la ferma protesta del governo italiano e notificato l’immediata espulsione dei due funzionari russi coinvolti in questa gravissima vicenda” ha annunciato ieri il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, scrivendo su Facebook dopo la convocazione dell’ambasciatore russo alla Farnesina. “Ringrazio la nostra intelligence e tutti gli apparati dello Stato che ogni giorno lavorano per la sicurezza del nostro Paese”, ha aggiunto Di Maio.

La Russia si aspetta di mantenere il carattere positivo delle relazioni attualmente in corso con l’Italia, anche in seguito all’arresto dell’ufficiale russo accreditato alla sede diplomatica di Roma. Lo ha dichiarato il portavoce delle presidenza russa, Dmitrj Peskov, durante il briefing con la stampa. L’ambasciata russa in Italia, intanto, ha confermato la detenzione il 30 marzo a Roma di un dipendente dell’ufficio dell’addetto militare. “Le circostanze dell’incidente sono oggetto di indagine. Riteniamo inappropriato commentare quanto accaduto in questo momento”, riferisce la missione diplomatica. “In ogni caso, ci auguriamo che quanto accaduto non incida sui rapporti bilaterali tra Russia e Italia”, si legge in oltre nel commento dell’ambasciata.

Leggi altre notizie su Nova News
Seguici su FacebookTwitterLinkedInInstagram

© Agenzia Nova - Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

Ultime notizie

incendio valencia

Grattacielo in fiamme a Valencia: persone intrappolate nell’edificio, ci sono feriti – video

L'incendio è partito da uno dei piani terra ma si è rapidamente propagato lungo tutta la facciata

Per i neopatentati il divieto di guida di auto sportive sale a tre anni

Lo specificano fonti del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, smentendo quanto riportato da alcuni siti di informazione sul nuovo Codice della strada

Cultura: da Baglioni all’Eur al “Panini Village” a San Giovanni, gli eventi a Roma

Il fine settimana ormai alle porte offre nella Capitale un ricco calendario di eventi culturali. Teatro, danza, musica, cinema, arte: l'offerta è rivo...

Tajani: “La morte di Navalnyj è un omicidio politico commesso dal regime di Putin”

"Dietro l’uccisione dell’oppositore russo c’è sempre stata una volontà politica”

Altre notizie

Iraq, il presidente del Kurdistan Barzani: “Le milizie filo-iraniane sono più pericolose dello Stato islamico̶...

"Le cellule dell’Is occupavano un terzo dell’Iraq e noi conoscevamo bene quei fronti di battaglia, ma i combattenti filo-iraniani sono un nemico interno"

Mattarella da lunedì a Cipro: rapporti bilaterali e Mediterraneo al centro della visita

Un appuntamento significativo, non solo perché si tratta della prima visita ufficiale di un capo di Stato italiano sull’isola ma anche per l’importanza che riveste oggi il Mediterraneo orientale, alla luce della situazione geopolitica
germania

L’appello della Conferenza episcopale tedesca: “Non votare per l’estrema destra”

Per i vescovi i cristiani non possono impegnarsi né essere eletti nei partiti della destra radicale

Brasile: l’inchiesta su Bolsonaro fa lievitare la tensione, si preparano arresti tra generali dell’esercito

Mentre si avvicina l’ora della convocazione, fonti di stampa hanno reso noto che l’esercito sta preparando, a Brasilia, delle celle speciali
verde caldo parco sempione

Roma: 100 nuovi parchi in periferia in dieci anni, i primi 50 entro il 2026

Il piano è stato illustrato oggi in Campidoglio