Telefonica investe 360 milioni di euro per lo sviluppo della fibra ottica nelle aree rurali della Spagna

L'azienda ha individuato come partner finanziari un consorzio formato dai fondi Vauban Infrastructure Partners, di proprietà di Natixis, e Crédit Agricole Assurances, che hanno iniettato poco più di un miliardo di euro

L’azienda di telecomunicazioni spagnola Telefonica ha sottoscritto un prestito quinquennale di 360 milioni di euro con sette banche (Bnp Paribas, Crédit Agricole, Bbva, Santander, CaixaBank, Mediobanca e Mufj) per finanziare l’espansione della fibra ottica nelle aree rurali di tutto il Paese per raggiungere cinque milioni di abitazioni con copertura.

Il prestito è suddiviso in due tranche, tutte con scadenza quinquennale, nel 2027. Come riferisce il quotidiano “Cinco Dias”, lo scorso anno l’azienda ha individuato come partner finanziari un consorzio formato dai fondi Vauban Infrastructure Partners, di proprietà di Natixis, e Crédit Agricole Assurances, che hanno iniettato poco più di un miliardo di euro.

Per eseguire la transazione, Telefonica ha creato la società Bluevía Fibra, società valutata due miliardi di euro per ottenere i fondi europei di Unico, il piano di estensione della banda larga nelle aree rurali. In Germania, l’operatore ha concluso un accordo con Allianz, in Brasile con Caisse de Dépot et Placement du Québec (Cdpq) e in Colombia e Cile con Kkkr. Allo stesso modo, Telefonica e il suo partner Liberty Global stanno negoziando l’ingresso di un partner finanziario nel suo veicolo in fibra nel Regno Unito.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram