Banner Leonardo

Somalia: autobomba contro una base militare vicina a Mogadiscio, morti almeno dieci militari

L’attentato è stato rivendicato da al Shabaab e segue un'operazione delle forze di sicurezza somale che venerdì hanno intercettato un veicolo carico di rifornimenti militari, carburante e cibo destinati ai miliziani del gruppo jihadista nel villaggio di Dawacoley, situato tra le città di Hindhere e Gadon nella regione di Galgaduud

Mogadiscio
,

© Agenzia Nova - Riproduzione riservata

Almeno 10 militari sono morti dopo che un’autobomba è stata fatta esplodere contro la base militare di Elasha Biyaha, località a mezz’ora da Mogadiscio. Lo riferiscono i media somali, aggiungendo che l’esplosione ha danneggiato anche edifici civili nei dintorni. L’attentato è stato rivendicato da al Shabaab e segue un’operazione delle forze di sicurezza somale che venerdì hanno intercettato un veicolo carico di rifornimenti militari, carburante e cibo destinati ai miliziani del gruppo jihadista nel villaggio di Dawacoley, situato tra le città di Hindhere e Gadon nella regione di Galgaduud. Gli attacchi del gruppo si inseriscono anche, in questa fase, nella vigorosa controffensiva lanciata contro al Shabaab dal governo del presidente Hassan Sheikh Mohamud e nell’avviato ritiro dal Paese delle forze dell’Unione africana, inquadrate nella Missione di transizione dell’Ua in Somalia (Atmis). Il governo somalo ha chiesto all’Onu di accordare una pausa tecnica al ritiro delle forze internazionali, che a fine dicembre del 2024 dovrebbero riconsegnare interamente la gestione della sicurezza in mano all’esercito somalo.


Nonostante la pausa nel ritiro, nei giorni scorsi i vertici Atmis hanno riconsegnato un’altra base militare all’Esercito nazionale somalo (Sna). Atmis ha annunciato la consegna all’esercito della base operativa avanzata (Fob) Raaga Ceelle, situata circa 100 chilometri a nord di Mogadiscio. Il governo del presidente Hassan Sheikh Mohamud prevedeva che per fine dicembre del prossimo anno al Shabaab dovrebbe essere interamente sconfitto, ma l’affaticamento sul campo uniti ai continui attacchi jihadisti hanno spinto Mohamud alla prudenza. Mogadiscio sta inoltre dal 2019 portando avanti un programma di addestramento di militari somali all’estero – in Eritrea, Uganda, Egitto – in vista di garantire un ricambio delle forze.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram

© Agenzia Nova - Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

Ultime notizie

Sardegna 2024, Todde e Schlein a Cagliari: è possibile battere le destre, decisi a dare la svolta all’Isola

Un'occasione per far capire al popolo di centrosinistra che siamo uniti e coesi e decisi a dare una svolta alla Sardegna. Così la candidata, Alessandr...

Roma: fuma nella stazione Metro C e fa scattare l’allarme antincendio

Scatta l'allarme antincendio e, questa sera, la stazione Metro C della stazione Gardenia a Roma è stata evacuata. Portati in salvo tutti i passeggeri ...

Intesa tra Lega e Vespa Club per tutelare e promuovere lo scooter simbolo del design italiano nel mondo

Ha preso il via oggi, al Belvedere Jannacci del grattacielo Pirelli, la collaborazione tra Lega e Vespa Club d’Italia per tutelare e promuovere a live...

G20: da mercoledì in Brasile la prima riunione dei ministri degli Esteri, sul tavolo le crisi internazionali

Il 21 e 22 febbraio, a Rio de Janeiro, sono attesi i ministri dei 19 Stati membri, dell’Unione europea e dell’Unione africana, per la prima volta con lo status di membro permanente, ottenuto in occasione del vertice di settembre in India

L’Umberto I verso il trasferimento a Tiburtina, 500 milioni e studentati in vecchi spazi

Lo ha annunciato il presidente della Regione Lazio, Francesco Rocca

Altre notizie

Stellantis, Lo Russo: “Presto una Piattaforma da proporre al governo”

Dopo questo primo incontro ci rivedremo a breve per una convocazione che definirà una Piattaforma da proporre al governo sul tema. Lo ha annunciato il...

L’Italia ospite d’onore del prossimo Forum dei paesi esportatori di gas

L’Algeria si appresta a ospitare il settimo summit dei capi di Stato e di governo del Forum dei Paesi esportatori di gas (Gecf), previsto per il prossimo 2 marzo
gaza consiglio sicurezza

Gaza: gli Usa bloccano la risoluzione dell’Onu su un cessate il fuoco, presentata una bozza alternativa

Gli Stati Uniti avevano anticipato già sabato che non avrebbero sostenuto la bozza presentata dall'Algeria, per timore che questa avrebbe potuto mettere a rischio i colloqui in corso tra i rappresentanti di Usa, Egitto, Israele e Qatar per una nuova pausa umanitaria nella Striscia di Gaza

Corea del Nord, Cnn: un missile fornito alla Russia presenta centinaia di componenti prodotte in Usa ed Europa

Si tratta della prima prova pubblica dell'utilizzo di tecnologia occidentale da parte di Pyongyang per il proprio programma missilistico
ex ilva taranto acciaierie

Ex Ilva: Acciaierie d’Italia in amministrazione straordinaria, Giancarlo Quaranta nominato commissario

Il decreto segue l'istanza del 18 febbraio con cui Invitalia ha richiesto al ministero delle Imprese e del made in Italy l'ammissione immediata alla procedura di amministrazione straordinaria della società