Siria: primi pattugliamenti aerei congiunti tra piloti russi e siriani

Piloti russi e siriani hanno condotto il primo pattugliamento aereo congiunto sul territorio della Siria. Lo riferisce l’agenzia di stampa “Ria Novosti”. Le forze aerospaziali russe erano rappresentate dai caccia Su-34, Su-35 e dai velivoli di allerta precoce A-50, mentre da parte siriana hanno partecipato gli aviogetti MiG-23 e MiG-29. Gli aerei russi sono decollati dalla base aerea di Khmeimim, quelli siriani dagli aeroporti di Seikal e Doumeyr, nelle vicinanze di Damasco.

Durante le operazioni, i primi hanno esercitato attacchi contro bersagli a terra, i secondi erano responsabili del controllo e della copertura dello spazio aereo. Il percorso di pattugliamento ha compreso le alture del Golan, il confine meridionale siriano, il corso dell’Eufrate e le regioni settentrionali del Paese. Inoltre, gli equipaggi hanno effettuato lanci di esercitazione di missili su bersagli aerei e hanno colpito obiettivi a terra in uno dei campi di addestramento situati nella parte centrale del Paese. Tali voli congiunti dovrebbero diventare regolari in futuro.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram