Banner Leonardo

Sierra Leone: quasi 2 mila detenuti evasi, molti ergastolani e condannati a lunghe pene

Freetown
,

© Agenzia Nova - Riproduzione riservata

Un totale di 1.890 detenuti sono evasi domenica dal carcere centrale di Freetown, in Sierra Leone, 155 dei quali condannati all’ergastolo e agli altri a lunghe pene detentive. Lo rivela il giornalista locale Umaru Fofana, citando le informazioni contenute in un rapporto del penitenziario di Pademba Road.


In un post pubblicato su X (ex Twitter), la fonte precisa che tra gli evasi ci sono 20 cittadini di nazionalità straniera, dieci dei quali condannati e gli altri in attesa di processo. Secondo il rapporto, inoltre, 253 evasi erano al momento detenuti in custodia cautelare, due di loro sotto alta sorveglianza, mentre 357 stavano affrontando un processo a loro carico. Secondo i funzionari del carcere, 23 evasi sono rientrati spontaneamente.

Nel Paese prosegue intanto la caccia all’uomo per rintracciare i partecipanti all’azione di forza di domenica, descritta dal governo di Freetown come un attacco “pianificato e coordinato” alla sicurezza nazionale. Le autorità offrono una ricompensa di 2 mila dollari a chiunque abbia informazioni su un colpevole ancora in libertà, oltre a mille dollari per qualsiasi indizio su prigionieri evasi.

Nel frattempo, il portavoce dell’esercito Issa Bangura ha confermato che otto soldati sono rimasti gravemente feriti negli scontri mentre difendevano le loro caserme, mentre almeno quattro aggressori e due civili sono stati uccisi in relazione ai fatti di domenica, con un bilancio noto di almeno 19 morti (13 dei quali militari).

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram

© Agenzia Nova - Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

Ultime notizie

antonello venditti

A 40 anni da “Notte prima degli esami” a Venditti la Lupa capitolina

Il cantautore festeggerà il compleanno di "Notte prima degli esami" con tre concerti alle Terme di Caracalla

Trenitalia fa marcia indietro: non ci sarà alcun regolamento su bagagli, monopattini e biciclette a bordo

La comunicazione delle nuove direttive che sarebbero partite nella giornata di domani aveva scatenato polemiche
vertice balcani

Balcani: a Tirana il vertice regionale incentrato sul piano Ue di crescita e convergenza

La Commissione europea ha previsto un budget di sei miliardi di euro per lo sviluppo economico dei Paesi dei Balcani occidentali, con l’obiettivo di u...

Ciad: sette morti tra forze dell’ordine e aggressori nelle violenze di ieri

Per quasi un'ora i soldati hanno forzato con le armi l'ingresso di un edificio nel quartiere di Klemat, provocando numerose esplosioni

Spagna: il caso Koldo scuote il Partito socialista del premier Sanchez

Il Tribunale nazionale sta conducendo un'articolata indagine su un presunto piano per riscuotere commissioni illegali nei contratti di acquisto di materiale sanitario nei primi mesi della pandemia di Covid-19

Altre notizie

Australia e Filippine firmano accordi su difesa e sicurezza marittima

Alla cerimonia hanno preso parte il primo ministro australiano Anthony Albanese e il presidente delle Filippine Ferdinand Marcos Junior

Iran, l’analista a Nova: “Le elezioni di domani saranno un referendum sulla Repubblica islamica”

Secondo Nima Baheli "queste elezioni si svolgono in un contesto di crescente crisi di legittimità interna, che si è acuita con la morte di Mahsa Jina Amini nel 2022 e con le proteste che ne sono conseguite”

Piantedosi alle Camere sugli scontri a Pisa: “Sempre garantite le libertà costituzionali”

Il ministro difende le Forze dell'ordine: "Si tratta di servitori dello Stato e lavoratori che svolgono un ruolo fondamentale a presidio della sicurezza e della legalità"
Macron

Ucraina, Macron: “Le mie parole sulla guerra sono pesate e misurate”

Per il presidente francese si tratta di "temi sufficientemente gravi". Il Cremlino: "Danni irreparabili alla sicurezza e alla stabilità nel continente da queste dichiarazioni"