Secondo l’intelligence tedesca i gasdotti Nord Stream sono stati sabotati

Secondo fonti del governo federale, soltanto un attore statale potrebbe aver colpito le infrastrutture, data la complessità dell'attacco

Il Servizio federale per le informazioni (Bnd), ossia l’agenzia di intelligence esterna della Germania, ritiene che i gasdotti Nord Stream 1 e 2 nel Mar Baltico siano stati oggetto di sabotaggio. È quanto riferisce il quotidiano “Der Tagesspiegel”, aggiungendo che, secondo fonti del governo federale, soltanto un attore statale potrebbe aver colpito le infrastrutture, data la complessità dell’attacco. I sospetti si indirizzano verso la Russia, ma “il movente non è chiaro”. Il Bnd indaga sull’incidente, valutando le immagini satellitari. In particolare, il servizio è alla ricerca di possibili movimenti di navi nell’area dove si sono aperte le falle dei gasdotti tra Russia e Germania, probabilmente in seguito a delle esplosioni.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram