Richetti (Az-Iv): “Incontro Meloni-Calenda? Nessun sostegno, normale dialettica”

"Gli annunci della premier ci preoccupano, perché rispondono ad un metodo da campagna elettorale"

richetti

Incontreremo la presidente Meloni come secondo noi va fatto in una democrazia normale. Gli annunci della premier ci preoccupano, perché rispondono ad un metodo da campagna elettorale: si presentano misure, si fa una bozza di flat tax e si parla di pensioni così Salvini è contento, ma nella sostanza non si ascoltano giovani e famiglie. Lo ha detto Matteo Richetti, capogruppo di Azione-Italia Viva alla Camera dei Deputati, intervenendo ad “Omnibus” in onda su La7.

“Sarebbe necessario procedere, ad esempio, con l’attuazione finale dell’assegno unico, quei sei miliardi che risulterebbero fondamentali – ha aggiunto -. Ora non serve la piazza, sempre legittima, ma un’ interlocuzione fisiologica con la presidente del Consiglio. Sia chiaro, però, che non ci sarà nessun voto di sostegno, nessun appoggio, rimaniamo saldamente nel perimetro di un confronto necessario e doveroso”, ha concluso.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram