Presidenziali in Perù, Castillo parla da vincitore: “Saremo un governo che rispetta la democrazia”

perù castillo

Il candidato di Perú Libre al secondo turno delle presidenziali in Perù, Pedro Castillo, si è di fatto proclamato vincitore delle elezioni tenute domenica 6 giugno, affermando che il suo governo sarà “rispettoso” della democrazia e della costituzione. Castillo ha parlato durante un incontro con i suoi sostenitori a Lima.

“Saremo un governo che rispetta la democrazia, l’attuale costituzione e creeremo un governo con stabilità finanziaria ed economica”, ha affermato Castillo. “Saremo un governo che rispetta la democrazia, l’attuale costituzione e creeremo un governo con stabilità finanziaria ed economica”, ha dichiarato. “Vengo qui per esprimere il mio apprezzamento agli uomini e alle donne di questo Paese che si sono mobilitati qui e all’estero”, ha detto il candidato. Castillo ha quindi lanciato un appello alle autorità elettorali, chiedendo di “non calpestare la volontà del popolo peruviano”.

Secondo gli ultimi dati diffusi dall’Ufficio nazionale dei processi elettorali (Onpe) con il 99 per cento dei voti scrutinati Castillo ha raccolto il 50,241 per cento delle preferenze, rispetto alla sfidante di Fuerza Popular, Keiko Fujimori, che ha raccolto il 49,759 per cento dei voti. Uno scarto di poco più di 83 mila voti. A cambiare le sorti del voto potrebbe essere il voto dall’estero. Secondo i dati dell’Onpe all’estero Castillo ha totalizzato il 33,757 per cento dei voti, contro il 66,243 di Fujimori, che in termini numerici si traducono in 101.197 voti per Castillo e 200.717 voti per Fujimori.

Ieri l’Organizzazione egli stati americani (Osa) ha lanciato un appello ai candidati a comportarsi con responsabilità per mantenere un clima di tranquillità e pace sociale in vista dei risultati ufficiali del voto. In un comunicato la missione di osservazione elettorale dell’organismo panamericano si congratula per il buon andamento del processo elettorale e “spera che questo atteggiamento democratico continui a prevalere e che eventuali disaccordi vengano risolti attraverso i canali legali a disposizione”. L’Osa rivolge un appello ai cittadini e agli attori politici ad attendere pazientemente e con calma che i risultati ufficiali vengano diffusi dalle autorità e a comportarsi con responsabilità e spirito democratico in questa fase del processo. “La loro condotta in queste ore cruciali sarà decisiva per mantenere un clima di tranquillità e pace sociale nel Paese”, si legge.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su FacebookTwitterLinkedInInstagram, Telegram