Banner Leonardo

Pnrr, via libera dalla Commissione Ue alla quarta rata da 16,5 miliardi di euro per l’Italia

Gli investimenti compresi in questa richiesta di pagamento riguardano un'ampia gamma di settori, quali l'efficienza energetica degli edifici, le infrastrutture per l'idrogeno, l'assistenza all'infanzia, la transizione digitale, la mobilità sostenibile e l'inclusione sociale

Bruxelles
,

© Agenzia Nova - Riproduzione riservata

La Commissione europea ha approvato oggi la valutazione preliminare positiva della richiesta di pagamento dell’Italia per 16,5 miliardi di euro in sovvenzioni e prestiti nell’ambito del dispositivo per la ripresa e la resilienza (Rrf). Lo scorso 22 settembre, ricorda la Commissione europea in una nota, l‘Italia aveva presentato all’esecutivo Ue una quarta richiesta di pagamento sulla base del conseguimento di 21 traguardi e sette obiettivi stabiliti nella decisione di esecuzione del Consiglio. Si tratta di una serie di riforme trasformative in settori strategici fondamentali quali la giustizia penale e civile, il pubblico impiego, gli appalti pubblici, l’assistenza per le persone anziane e l’assistenza a lungo termine. Ad esempio, precisa l’esecutivo Ue, “sono stati compiuti ulteriori passi nell’attuazione delle riforme della pubblica amministrazione e della magistratura in ambito civile e penale, che contribuiranno a una pubblica amministrazione più semplice ed efficace e a un sistema giudiziario più efficiente, cui si aggiungono le ricadute positive che un sistema di appalti pubblici semplificato e più efficiente potrà avere sul contesto imprenditoriale”. Sono incluse anche riforme volte a semplificare le procedure amministrative per gli investimenti verdi. Vi è infine una riforma volta a migliorare le condizioni di vita delle persone anziane non autosufficienti, attraverso un accesso più agevole ai servizi sanitari e sociali.


Gli investimenti compresi in questa richiesta di pagamento riguardano un’ampia gamma di settori, quali l’efficienza energetica degli edifici, le infrastrutture per l’idrogeno, l’assistenza all’infanzia, la transizione digitale, la mobilità sostenibile e l’inclusione sociale. Tra questi, spiega ancora la Commissione europea, figurano, ad esempio, l’installazione di infrastrutture di ricarica e il potenziamento del parco ferroviario del trasporto pubblico regionale con treni a emissioni zero. Sono inclusi anche investimenti nell’idrogeno verde, come la sperimentazione dell’idrogeno per il trasporto stradale e la mobilità ferroviaria e la produzione di idrogeno nei siti dismessi. Un investimento riguarda la digitalizzazione della pubblica amministrazione, attraverso la migrazione delle serie di dati e delle applicazioni di gran parte della pubblica amministrazione locale verso un’infrastruttura cloud sicura. Compresi anche investimenti per combattere la povertà educativa nel Sud e per aumentare l’offerta di asili nido e scuole materne e di servizi di educazione e cura della prima infanzia.

In questa richiesta figura anche l’investimento volto ad aumentare la disponibilità di alloggi economicamente accessibili per gli studenti universitari. “Le autorità italiane hanno corredato la richiesta di elementi dettagliati ed esaurienti a dimostrazione del conseguimento dei 28 traguardi e obiettivi. La Commissione ha valutato attentamente queste informazioni prima di presentare la sua valutazione preliminare positiva della richiesta di pagamento”, conferma l’esecutivo Ue in una nota. Il Pnrr italiano sarà finanziato con 191,6 miliardi di euro, di cui 69 miliardi di sovvenzioni e 122,6 miliardi di prestiti. Finora l’Italia ha ricevuto 85,4 miliardi di euro, che includono i 9 miliardi di sovvenzioni e i 15,9 miliardi di prestiti erogati come prefinanziamento il 13 agosto 2021. La Commissione ha adesso trasmesso per parere al comitato economico e finanziario la sua valutazione preliminare positiva. La valutazione della Commissione dovrà tenere conto del parere del comitato, che deve esprimersi entro al massimo quattro settimane. Dopo aver acquisito il parere del comitato economico e finanziario, la Commissione adotterà la decisione definitiva sull’erogazione del contributo finanziario.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram

© Agenzia Nova - Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

Ultime notizie

Musk denuncia l’Ad di OpenAI: “Dà priorità ai profitti e non ai benefici per l’umanità”

Lo scontro vede ora Musk, secondo uomo più ricco del mondo, contro l'azienda di maggior valore al mondo, Microsoft

La viceministra norvegese Varteressian: “Non solo energia, uniamo le nostre industrie anche in altri rami”

La Norvegia non fa parte dell’Ue “ma siamo i non membri più vicini. Siamo un vero partner”

Pil, Istat: nel 2023 crescita dello 0,9 per cento, +4 per cento nel 2022

"La crescita - si legge nella nota dell'Istituto - è stata principalmente stimolata dalla domanda nazionale al netto delle scorte, con un contributo di pari entità di consumi e investimenti"

Funerali di Navalnyj a Mosca: bagno di folla e applausi per il dissidente – foto e video

Il Cremlino: “Non abbiamo nulla da dire alla famiglia”

Usa: fuga di dati sensibili sui sistemi d’arma, Boeing patteggia il pagamento di 51 miliardi di dollari

Tra le violazioni contestate a Boeing figura un caso legato a tre dipendenti cinesi dell'azienda che effettuarono il download improprio di documenti legati a programmi del dipartimento della Difesa

Altre notizie

Ciad: la giunta al potere demolisce la sede del Partito socialista senza frontiere

E' quanto riferisce ad "Agenzia Nova" una fonte sul campo

Sardegna: 47 enne tenta l’impresa di circumnavigare l’Isola in kayak

Carlo Coni, cagliaritano, istruttore federale di canottaggio e appassionato del mare, si prepara a ripetere l'impresa dopo averla già portata a termine la prima volta nel 2018
houthi mar rosso

Le milizie Houthi minacciano di compiere “azioni inattese” nel Mar Rosso

Il movimento sciita yemenita hanno preso di mira 54 navi nel Mar Rosso dall'inizio delle loro operazioni, lanciando 384 missili e droni contro le imbarcazioni

La Cina ha lanciato un satellite per fornire servizi Internet in orbita alta

Il satellite è stato lanciato a bordo di un razzo vettore Lunga Marcia-3B, entrando nell'orbita preimpostata

Abu Dhabi: tecnologia italiana per un progetto da 200 milioni di dollari

Tecnologia italiana e un investimento da 200 milioni di dollari per il nuovo stabilimento da 100 mila metri quadri in fase di costruzione ad Abu Dhabi...