Ocse: nel 2023 la crescita dell’Italia frena allo 0,4 per cento

Il dato ha subito un taglio dello 0,8 per cento rispetto a quello annunciato a giugno

ocse

La crescita dell’Italia nel 2023 frenerà allo 0,4 per cento, dopo il 3,4 per cento di quest’anno. È quanto emerge dalle stime dell’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (Ocse). Il dato ha subito un taglio dello 0,8 per cento rispetto a quello annunciato a giugno. (Frp)

L’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (Ocse) ha abbassato le previsioni di crescita mondiale per il 2023: il Pil globale dovrebbe crescere del 2,2 per cento, una revisione al ribasso rispetto al 2,8 per cento annunciato a giugno. Secondo quanto annunciato dall’organizzazione con sede a Parigi, la crescita della zona euro sarà solamente dello 0,3 per cento, contro l’1,6 per cento stimato in precedenza.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram