Nord Stream, il ministero degli Esteri russo: “Incidenti avvenuti in una zona controllata dagli Usa”

La portavoce ha espresso la sicurezza che gli Stati Uniti avrebbero "il pieno controllo della situazione"

Putin Lavrov

Gli incidenti sui gasdotti Nord Stream 1-2 sono avvenuti in una zona controllata dall’intelligence statunitense. Lo ha dichiarato la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova, come riferisce l’agenzia di stampa “Ria Novosti”.

La portavoce ha ricordato che gli incidenti sono stati verificati nella zona economica di Danimarca e Svezia. A suo parere, questi sarebbero dei Paesi “legati alla Nato” e “completamente controllati dai servizi speciali statunitensi”.

Zakharova ha espresso la sicurezza che gli Stati Uniti avrebbero “il pieno controllo della situazione”.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram