Banner Leonardo

Nagorno-Karabakh: continuano i combattimenti, Erevan chiede rafforzamento contingente russo

Secondo una nota del ministero della Difesa russo, le Forze armate dell'Azerbaigian sono entrate in un'area di responsabilità del contingente di peacekeeping russo

© Agenzia Nova - Riproduzione riservata

Le autorità di Stepanakert, capoluogo dell’autoproclamata repubblica del Nagorno-Karabakh, hanno accusato le Forze armate azerbaigiane di aver effettuato degli attacchi per provare ad occupare ulteriori territori nella regione contesa. Le Forze armate azerbaigiana avrebbero in particolare sferrato degli attacchi in un’area dove il controllo della sicurezza è affidato ai peacekeeper russi nei pressi della località di Karaglukh. Secondo quanto riferisce una nota dell’esercito dell’autoproclamata repubblica del Nagorno-Karabakh, i soldati “stanno prendendo le misure necessarie per fermare l’avanzata del nemico” e stanno lavorando con i peacekeeper russi di stanza nella regione per far cessare le ostilità. Il ministro di stato dell’autoproclamata repubblica del Nagorno-Karabakh, Artak Beglaryan, ha parlato di un attacco “senza successo” da parte azerbaigiana. Il ministero della Difesa di Baku ha intanto parlato di un tentativo di attacco da parte armena su una delle postazioni lungo la linea del fronte che sarebbe stato respinto. Le tensioni nel Nagorno-Karabakh sono riprese da giovedì dopo che le Forze armate azerbaigiane avrebbero riconquistato il villaggio di Askeran cercando di avanzare ulteriormente verso ovest. Tre soldati armeni sono rimasti uccisi ieri, mentre diversi altri sono stati feriti. Il ministero degli Esteri di Erevan ha invitato oggi la comunità internazionale a compiere passi “concreti e mirati” per prevenire i tentativi di destabilizzazione nel Caucaso meridionale. Erevan ha aggiunto di aspettarsi un rafforzamento del contingente russo nel Nagorno-Karabakh al fine di far tornare la situazione alla normalità.


Ministero Difesa Mosca: “L’Azerbaigian ha violato gli accordi sul cessate il fuoco”

Le Forze armate dell’Azerbaigian sono entrate in un’area di responsabilità del contingente di peacekeeping russo nel Nagorno-Karabakh, conducendo quattro attacchi con droni Bayraktar TB-2 nei pressi del villaggio di Parukh. È quanto riferisce una nota del ministero della Difesa russo, secondo cui la missione di peacekeeping sta prendendo misure per impedire l’aggravarsi della situazione. “Un appello è stato inviato alla parte azerbaigiana per il ritiro delle truppe”, si legge nella nota del ministero della Difesa russo. Secondo il dicastero russo, anche nei giorni scorsi le Forze armate azerbaigiane hanno condotto degli attacchi “in violazione” dell’accordo tripartito (Russia, Azerbaigian e Armenia) del 9 novembre 2020. Le autorità di Stepanakert, capoluogo dell’autoproclamata repubblica del Nagorno-Karabakh, hanno accusato le Forze armate azerbaigiane di aver effettuato degli attacchi per provare ad occupare ulteriori territori nella regione contesa. Le Forze armate azerbaigiana avrebbero in particolare sferrato degli attacchi in un’area dove il controllo della sicurezza è affidato ai peacekeeper russi nei pressi della località di Karaglukh. Secondo quanto riferisce una nota dell’esercito dell’autoproclamata repubblica del Nagorno-Karabakh, i soldati “stanno prendendo le misure necessarie per fermare l’avanzata del nemico” e stanno lavorando con i peacekeeper russi di stanza nella regione per far cessare le ostilità.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram

© Agenzia Nova - Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

Ultime notizie

Roma: tre consiglieri municipali passano a Forza Italia. L’assessore Regimenti: Siamo la squadra più attrattiva

Il senatore Maurizio Gasparri sui nuovi innesti: "Insieme ai consiglieri regionali Colarossi, Della Casa ed altri esponenti del territorio avremmo una presenza ancora più incisiva per il servizio ai cittadini"
pistorius difesa germania

Il ministro della Difesa tedesca Boris Pistorius ha assicurato il sostegno agli Stati baltici sulla questione ucraina

Riga è stata la prima tappa del viaggio di tre giorni che porterà l'esponente del Partito socialdemocratico tedesco anche a Tallinn domani e dopodomani, 26 e 27 settembre

Piemonte 2024: Lupi incorona Cirio in attesa dell’ok definitivo dalla coalizione di centrodestra

I dubbi emersi sulla posizione di Fratelli d'Italia dovrebbero essersi sciolti nel fine settimana

Meloni: “A un anno dalla formazione del governo, la nazione è più credibile, stabile e ascoltata”

Il capo dell'esecutivo aggiunge: "Il 2024 sarà un anno molto importante, l’anno delle grandi riforme di cui questa nazione ha bisogno: la riforma fiscale in primis, ma anche l’avvio della riforma costituzionale e quella sulla giustizia"

Altre notizie

Migranti: in ambito europeo si sta lavorando per l’istituzione di un’area Sar nelle acque tunisine

Dell'idea si sarebbe parlato durante una colazione di lavoro tenutasi tra i rappresentanti permanenti dell'Ue e la Commissione europea sul tema dell'attuazione del memorandum d'intesa con la Tunisia

In Lombardia sono state introdotte nuove disposizioni sulle limitazioni alla circolazione dei veicoli più inquinanti

L'obiettivo è consentire il rientro nei limiti fissati dalla normativa europea e statale dei valori limite per le polveri sottili PM10 e biossido di azoto NO2

Egitto: fonti “Nova”, Al Sisi annuncia domani la candidatura alle presidenziali previste a dicembre

Il presidente 68enne può candidarsi per un terzo mandato grazie agli emendamenti costituzionali del 2019 che hanno anche esteso la durata dei mandati presidenziali

Roma: patti tra pubblico e privato per la tenuta e il rilancio dell’economia urbana

Secondo l'analisi della Banca d'Italia negli ultimi vent’anni l’economia ha registrato un arretramento degli investimenti

Kosovo: si riaccende la violenza nel nord, Pristina e Belgrado alzano i toni e si accusano a vicenda

In uno scontro a fuoco un sergente di polizia è morto e un agente della guardia di frontiera è rimasto ferito