Banner Leonardo

Milano: un Natale di alberi, luci, mercatini e cultura

Il numero più alto di sempre quello degli alberi che illuminano la città meneghina, con la novità di quello dei Giochi di Milano Cortina 2026 in piazza Duomo e quello realizzato da Gucci in Galleria Vittorio Emanuele

Milano
,

© Agenzia Nova - Riproduzione riservata

Chi cammina per le vie di Milano si trova già immerso nell’atmosfera natalizia, accesa dai 22 alberi di Natale, dai filari di luci e dai tradizionali mercatini. Il numero più alto di sempre quello degli alberi che illuminano la città meneghina, con la novità di quello dei Giochi di Milano Cortina 2026 in piazza Duomo e quello realizzato da Gucci in Galleria Vittorio Emanuele. Gli altri alberi si possono trovare in piazza della Scala e piazza Remo Cantoni (Sephora); a piazza San Babila, piazza Belloveso e piazzale Corvetto (Dils); a piazza dei Mercanti (Baci Perugina); a piazza San Carlo (Ig); Galleria del Corso e piazza Berlinguer (Victoria’s Secret); via Croce Rossa (Xerjoff); piazza Tina Modotti (Lendlease/Msg); corso Garibaldi (A2A); piazza XXV Aprile (Jo Malone London); piazza Cordusio, piazza Enzo Paci e piazza Anita Garibaldi (Boscolo); piazza del Carmine (Banca Investis); piazza Duca d’Aosta (Grandi Stazioni Retail con Plenitude). Ai progetti realizzati nell’ambito del bando del Comune, si aggiungono altri due alberi che illumineranno due piazze simbolo della nuova Milano: piazza Gae Aulenti (Portanuova powered by Warner Music Italy) e piazza Elsa Morante, a City Life (Atlante).


Filari di luci e soggetti natalizi illuminano tante vie della città, sia nel cuore di Milano sia nell’aree decentrate, grazie alle proposte avanzate da diverse realtà imprenditoriali, tra cui alcune di quelle che hanno sponsorizzato anche gli alberi di Natale. In particolare, oltre ad allestire l’albero della Galleria, Gucci si è occupato di illuminare un chilometro di strade al Corvetto: viale Enrico Martini, via Giacinto Mompiani, via dei Panigarola e via dei Cinquecento. Inoltre, abbellisce gli ingressi di tre scuole del quartiere: IC Marcello Candia (via Polesine), IC Fabio Filzi (via Ravenna), scuola dell’infanzia di via Oglio. Il percorso che collega via Broletto, via Ponte Vetero e piazza del Carmine, in Brera, sarà impreziosito da 40 luminarie proposte da Banca Investis, che illuminerà anche le vie Rapisardi e Fulton, a Bruzzano, con iconiche stelle comete. La luce del Natale risplende in via Dante e in via Santa Rita da Cascia grazie a Boscolo, che porta il suo messaggio di auguri anche tramite quattro totem posizionati lungo via Dante. Piazza Prealpi (Municipio 8) è illuminato con i filari di Jo Malone London; il primo tratto di viale Padova (Municipio 2) si accende grazie alle luci di Baci Perugina. IG ha realizzato le luminarie di viale Affori. Corso Vittorio Emanuele II è impreziosito dalle luci di Chanel. Corso Como, in centro, e via Don Giovanni Verità (Municipio 9) brilleranno con PlayStation. Grazie ad Enel risplenderanno in centro Corso Buenos Aires e i Caselli di Porta Venezia e a Quarto Oggiaro via Antona Traversi. Infine, via Lecco a Porta Venezia e via Pietro Crespi, vicino al Parco Trotter, sono illuminate da Levi Strauss Italia.

Non mancano i tradizionali mercatini: torna la “Fiera degli Oh Bej! Oh Bej!”, tradizionale appuntamento di apertura del periodo natalizio da giovedì 7 a domenica 10 dicembre tra piazza Castello, piazza del Cannone e via Minghetti con oltre 200 espositori e anche il Mercatino di Natale in Duomo, dall’1 dicembre al 6 gennaio 2024, con 78 casette espositive. In quest’ultimo, che si snoda tra il primo tratto di corso Vittorio Emanuele II, dietro alla cattedrale (via ex Camposanto) e in via Carlo Maria Martini, i turisti troveranno un’offerta molto ricca di prodotti. Dal Mercatino di Natale saranno destinati 20 mila euro per la realizzazione di un progetto che coinvolge 20 scuole primarie milanesi con visite per scoprire il Duomo, la cripta, il museo e conoscere tutta l’attività che svolge la Veneranda Fabbrica del Duomo. Alla Veneranda Fabbrica del Duomo il Mercatino di Natale devolverà 250 mila euro che potranno servire per la ristrutturazione del grande organo nella Cattedrale e per l’impianto audio.

Anche la cultura trova spazio nel Natale milanese, il tradizionale appuntamento natalizio con l’arte a Palazzo Marino quest’anno è dedicato a Pietro Vannucci, detto il Perugino, e al suo capolavoro “Il Battesimo di Cristo”, realizzato nei primi anni del Cinquecento per essere la tavola maestosa e centrale del polittico della chiesa di Sant’Agostino a Perugia. Si tratta di una tavola di grandi dimensioni, realizzata a tempera e a olio: intorno al dipinto si dispiegavano originariamente molti altri pannelli, con figure di santi e storie sacre chiamate a evidenziare la centralità del Battesimo nella vita di un cristiano in Sala Alessi sarà riprodotta integralmente l’originaria struttura del polittico, così che i visitatori e le visitatrici potranno ammirare non solo il capolavoro di Perugino dal vivo, ma anche la ricostruzione animata dell’intero polittico. La mostra è a ingresso libero ed è aperta tutti i giorni dal 5 dicembre al 14 gennaio 2024. Negli altri otto municipi, le biblioteche di zona ospiteranno dall’11 dicembre al 5 gennaio altrettante importanti opere dell’Ottocento e del Novecento provenienti dalla Galleria d’Arte Moderna e dal Museo del Novecento di Milano, legate tra loro dal tema dell’infanzia. Le opere in mostra sono “La Vergine” di Francesco Hayez, “La Madonna col Bambino” e “San Giovannino” di Bertel Thorvaldsen, “Due Figure” di Carlo Carrà, “Sacra Famiglia” di Giovanni Carnovali, “Amore Materno” di Angelo Dall’Oca Bianca, “Adorazione dei Magi” di Adolfo Monticelli, “Maternità” di Gaetano Previati e “Ritratto di bambina” di Achille Funi.

Ancora, numerose le mostre in corso a Milano visitabili nel periodo natalizio. Fino al 28 gennaio 2024 “Sebastião Salgado. Amazônia alla Fabbrica del Vapore. Fino al 31 marzo 2024 “Le vie dell’acqua” a Mediolanum Civico Museo Archeologico. Fino al 14 gennaio 2024 “Suzanne Jackson. Somethings in the World” Gam – Galleria d’Arte Moderna. Fino al 21 gennaio 2024 “Jimmy Nelson Humanity” a Palazzo Reale. Fino al 28 gennaio 2024 “Vincent van Gogh. Pittore colto” al Mudec – Museo delle Culture Mostre. Fino al 4 febbraio 2024 Morandi 1890 – 1964 a Palazzo Reale, sempre a Palazzo Reale fino all’11 febbraio 2024 “El Greco”. Fino al 10 marzo 2024 “Rodin e la danza” al Mudec. Ancora, i giardini storici di Milano “Indro Montanelli”, a Porta Venezia, c’è il Milano Christmas Village, con tante attrazioni a tema ed eventi per tutti. È stata allestita anche una pista di pattinaggio doppia, in parte coperta e riscaldata e in parte all’aperto, ed è una delle più grandi del nord Italia. Quest’anno anche piazza San Babila avrà una sua pista di pattinaggio durante tutto il periodo delle festività, ma la più grande è quella in piazza Duca D’Aosta, davanti alla Stazione Centrale, chiamata “Sensation On Ice”, che copre una superficie di 1500 mq. Anche in Piazza Lombardia è stata allestita una pista che rimarrà fino al sette gennaio. Infine, anche i carabinieri contribuiscono a portare il Natale nella città con la Fanfara del terzo Reggimento Carabinieri “Lombardia”, che porterà nei nove Municipi di Milano un repertorio di marce militari e brani della tradizione per celebrare le festività. Appuntamento l’11 dicembre ore 16, piazza Selinunte (Municipio 7); il 13 dicembre ore 11, piazza Prealpi (Municipio 8); il 14 dicembre ore 11 Villa Litta Modignani (Municipio 9)e il 19 dicembre ore 18 corso Vittorio Emanuele (Municipio 1).

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram

© Agenzia Nova - Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

Ultime notizie

Ucraina: il vicepremier denuncia la distruzione di 160 tonnellate di grano in una stazione ferroviaria in Polonia

Il grano era in transito verso il porto di Danzica e poi verso altri Paesi", ha spiegato Kubrakov, secondo cui si tratta del "quarto caso di vandalismo nelle stazioni ferroviarie polacche"

Burkina Faso: attentato in una chiesa cattolica, almeno 15 morti

Dal 2015 il Paese è teatro di attacchi regolari da parte di gruppi jihadisti affiliati ad Al Qaeda e allo Stato islamico, attivi in ​​diverse regioni e causando notevole instabilità
ucraina

Zelensky: “Non ci sono alternative, dobbiamo vincere la guerra. Putin è come sordo”

In merito alla situazione sul campo, il presidente ha osservato che la pressione della Russia è “abbastanza forte” in alcune aree, ma l’Ucraina ha in qualche modo ridotto il vantaggio dell’artiglieria

Le guardie petrolifere libiche chiudono la valvola del gas per l’Italia, aperta verso il mercato locale – video

La chiusura potrebbe causare una grave crisi energetica in Libia, soprattutto se i campi petroliferi e le valvole del complesso di Mellitah e della raffineria di Zawiya continueranno a essere chiusi, nonché un graduale declino dei flussi di petrolio e gas verso l'Europa

Gaza, Usa: “A Parigi raggiunto un accordo di massima per il cessate il fuoco e il rilascio degli ostaggi”

Il consigliere per la Sicurezza nazionale, Jake Sullivan."Siamo ancora nella fase di negoziazione per definire i dettagli. Ci dovranno essere discussioni indirette tra Qatar ed Egitto con Hamas perché alla fine dovranno accettare di rilasciare gli ostaggi"

Altre notizie

Sardegna 2024: alle 12 affluenza al 18,4 per cento, in aumento rispetto al 2019

Quasi un milione e mezzo i sardi chiamati al voto. Per il campo largo di centrosinistra c'è Alessandra Todde, Paolo Truzzu per la coalizione di centrodestra, Renato Soru per la Coalizione sarda e Lucia Chessa per la lista Sardigna R-esiste
etiopia milizie oromia

Etiopia: quattro preti ortodossi uccisi dai ribelli oromo nel monastero di Zequala

Quello in Oromia è un conflitto di lunga data che da diversi anni vede contrapposti da una parte il Fronte di liberazione oromo (Olf) – di cui l’Ola costituisce il braccio armato – e il governo etiope dall’altra
Algeria Confagricoltura agricoli

Confagricoltura: domani assemblea a Bruxelles per definire le proposte italiane all’Ue

In ambito europeo – sottolinea Confagricoltura – l'attenzione è rivolta in particolare alla semplificazione burocratica, alla reciprocità delle regole negli accordi commerciali con i Paesi terzi e ai controlli più efficaci sulle importazioni

Pisa, Salvini: “Giù le mani dalle nostre forze dell’ordine”

“È giusto analizzare se si è fatto tutto quello che si doveva, se è mancata comunicazione, se qualcuno ha ecceduto. Quello che non è accettabile è che coloro che garantiscono sicurezza e democrazia vengano tirati in ballo nella contesa politica”

Usa-Argentina: Trump incontra Milei a margine della conferenza Cpac – video

Nel video compare Milei che ringrazia l'ex presidente “per tutto il (suo) lavoro” e dice: “Spero di rivederti e la prossima volta spero che tu sia presidente"