Banner Leonardo

Meloni: “Conte dica perché siamo gli unici ad aderire alla Via della Seta”

"Penso che, banalmente, si possano e si debbano mantenere rapporti di cooperazione"

Torino
,

© Agenzia Nova - Riproduzione riservata

“Conte ci dovrebbe spiegare la ragione per la quale noi siamo l’unica nazione che ha aderito alla Via della Seta, ma non siamo la nazione che ha gli interscambi maggiori con la Cina anche nelle economie europee”. Lo ha detto il premier Giorgia Meloni a margine della sua visita alla Fiera dell’artigianato, a RhoFiera Milano, in merito all’accordo commerciale con la Cina che era stato siglato dal Governo Conte. “Penso che, banalmente, si possano e si debbano mantenere rapporti di cooperazione commerciale ed economica con la Cina e migliorarli, ma che lo strumento della Via della Seta da questo punto di vista non abbia dato i risultati che erano attesi”, ha aggiunto.


In Europa il centrodestra dovrebbe stare “con il perimetro che già conosciamo in Italia, un perimetro di centrodestra. Mi fa un po’ sorridere che si veda come un problema che i partiti di centrodestra siano in famiglie politiche diverse in Europa – ha aggiunto – è sempre stato così. Non è che quando c’era la maggioranza giallorossa al governo stessero nella stessa famiglia europea”. “La dinamica delle elezioni europee è molto più complessa: si può far parte di famiglie politiche europee differenti e governare molto bene in Italia e provare a governare insieme con un’Europa diversa dopo le prossime elezioni europee”, ha spiegato la Premier. “Il nostro obiettivo deve essere far crescere il ruolo dell’Italia in Europa e ragionare di costruire al Parlamento europeo una maggioranza che possa avere una visione compatibile rispetto a quanto abbiamo visto in passato”, ha concluso.

La firma a Rho

Le priorità degli accordi di “coesione vengono proposte dalla Regione, ma devono essere condivise dal governo nazionale, non perché noi si voglia limitare l’autonomia delle Regioni, ma per fare in modo che queste risorse possano far parte di un’unica grande strategia e si lavora non come monadi, ma come nazione nel suo complesso” ha detto.

“Dopodiché, ha proseguito, istituiamo anche meccanismi di responsabilizzazione che prevedono la possibilità di definanziare progetti quando le risorse dovessero rischiare di non essere spese e anche di fare intervenire poteri sostitutivi per risolvere eventuali ritardi o lungaggini”. Meloni ha ricordato che “questo è il quinto accordo sottoscritto con una regione italiana e che, insieme a quello con la Regione Lazio è quello economicamente più significativo da 1,2 miliardi”.

Sul tema Pnrr abbiamo “ricevuto la terza rata, a breve riceveremo la quarta ed entro il 31 dicembre invieremo gli obiettivi della quinta rata. L’obiettivo è concentrare una parte di queste risorse sulle imprese, 12 miliardi dei fondi liberati che vanno a sostenere il sistema produttivo, ci sono per esempio, 6,5 miliardi su transizione 5.0”, ha spiegato Meloni.

Ci sono anche 60 milioni di euro per il nuovo campus del Conservatorio “Giuseppe Verdi” che sarà costruito a Rogoredo tra le risorse stanziate dall’Accordo per lo sviluppo e la coesione territoriale firmato oggi. Questo, ha spiegato “è un progetto del quale sono particolarmente orgogliosa perché sorgerà a Rogoredo che è stato spesso noto alle cronache per il tema del ‘boschetto della droga’: abbiamo deciso di fare questo investimento molto importante per un progetto di rigenerazione urbana estremamente innovativo che può segnare la rinascita di Rogoredo che possiamo conoscere non come ‘boschetto della droga’, ma come boschetto della musica”.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram

© Agenzia Nova - Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

Ultime notizie

Sardegna 2024, Todde e Schlein a Cagliari: è possibile battere le destre, decisi a dare la svolta all’Isola

Un'occasione per far capire al popolo di centrosinistra che siamo uniti e coesi e decisi a dare una svolta alla Sardegna. Così la candidata, Alessandr...

Roma: fuma nella stazione Metro C e fa scattare l’allarme antincendio

Scatta l'allarme antincendio e, questa sera, la stazione Metro C della stazione Gardenia a Roma è stata evacuata. Portati in salvo tutti i passeggeri ...

Intesa tra Lega e Vespa Club per tutelare e promuovere lo scooter simbolo del design italiano nel mondo

Ha preso il via oggi, al Belvedere Jannacci del grattacielo Pirelli, la collaborazione tra Lega e Vespa Club d’Italia per tutelare e promuovere a live...

G20: da mercoledì in Brasile la prima riunione dei ministri degli Esteri, sul tavolo le crisi internazionali

Il 21 e 22 febbraio, a Rio de Janeiro, sono attesi i ministri dei 19 Stati membri, dell’Unione europea e dell’Unione africana, per la prima volta con lo status di membro permanente, ottenuto in occasione del vertice di settembre in India

L’Umberto I verso il trasferimento a Tiburtina, 500 milioni e studentati in vecchi spazi

Lo ha annunciato il presidente della Regione Lazio, Francesco Rocca

Altre notizie

Stellantis, Lo Russo: “Presto una Piattaforma da proporre al governo”

Dopo questo primo incontro ci rivedremo a breve per una convocazione che definirà una Piattaforma da proporre al governo sul tema. Lo ha annunciato il...

L’Italia ospite d’onore del prossimo Forum dei paesi esportatori di gas

L’Algeria si appresta a ospitare il settimo summit dei capi di Stato e di governo del Forum dei Paesi esportatori di gas (Gecf), previsto per il prossimo 2 marzo
gaza consiglio sicurezza

Gaza: gli Usa bloccano la risoluzione dell’Onu su un cessate il fuoco, presentata una bozza alternativa

Gli Stati Uniti avevano anticipato già sabato che non avrebbero sostenuto la bozza presentata dall'Algeria, per timore che questa avrebbe potuto mettere a rischio i colloqui in corso tra i rappresentanti di Usa, Egitto, Israele e Qatar per una nuova pausa umanitaria nella Striscia di Gaza

Corea del Nord, Cnn: un missile fornito alla Russia presenta centinaia di componenti prodotte in Usa ed Europa

Si tratta della prima prova pubblica dell'utilizzo di tecnologia occidentale da parte di Pyongyang per il proprio programma missilistico
ex ilva taranto acciaierie

Ex Ilva: Acciaierie d’Italia in amministrazione straordinaria, Giancarlo Quaranta nominato commissario

Il decreto segue l'istanza del 18 febbraio con cui Invitalia ha richiesto al ministero delle Imprese e del made in Italy l'ammissione immediata alla procedura di amministrazione straordinaria della società