Banner Leonardo

Medio Oriente, Israele: colpiti 22 mila obiettivi a Gaza, Hamas mostra “segni di cedimento”

"L'entità delle distruzioni e dei danni crea problemi di comando e controllo (per il gruppo islamista). Ci sono aree nella Striscia di Gaza che Hamas non controlla più militarmente" ,ha riferito oggi un ufficiale delle Idf

Doha
,

© Agenzia Nova - Riproduzione riservata

Le Forze di difesa d’Israele (Idf) hanno notato “segni di cedimento” da parte del movimento islamista palestinese Hamas, mentre continua l’operazione di terra nella Striscia di Gaza. Lo ha riferito oggi un ufficiale delle Idf al quotidiano israeliano “The Times of Israel”, sottolineando: “L’entità delle distruzioni e dei danni crea problemi di comando e controllo (per il gruppo islamista). Ci sono aree nella Striscia di Gaza che Hamas non controlla più militarmente”. L’ufficiale ha affermato: “Nonostante i risultati ottenuti, non siamo vicini alla fine dei combattimenti. Continuiamo a operare intensamente e a lavorare per smantellare interi battaglioni di Hamas”, aggiungendo che circa 12 presunti comandanti del gruppo sono stati uccisi in attacchi aerei e altre operazioni militari.

Secondo i dati pubblicati dalle Idf, circa 7 mila membri di Hamas sono stati uccisi e oltre 22 mila obiettivi sono stati colpiti a Gaza dall’inizio della guerra, di cui 3.500 dal primo dicembre, quando è scaduta la tregua tra Israele e il gruppo islamista. Tra gli obiettivi delle Idf, ci sono infrastrutture di Hamas, tra cui tunnel, depositi di armi, centri di comando e lanciarazzi. Al momento, le Idf hanno riferito di star combattendo contro Hamas a Jabaliya, Shejaiya e Beit Hanoun, nel nord, e a Khan Younis, nel sud di Gaza.

Le forze di difesa di Israele ed Hezbollah si scontrano al confine con il Libano

Il movimento sciita libanese filo-iraniano Hezbollah ha sferrato oggi un attacco con droni contro una base delle Forze di difesa israeliane (Idf) nel nord di Israele, ferendo un numero non precisato di militari. Secondo quanto riferito dalle stesse Idf, due dei droni lanciati dal Libano sono stati abbattuti dal sistema di difesa aerea Iron Dome. Le Idf hanno risposto all’attacco con una serie di raid aerei contro presunte postazioni di Hezbollah nel sud del Libano, tra cui “siti per il lancio di razzi, strutture militari e altre infrastrutture appartenenti al gruppo terroristico”. Nel frattempo, le Idf hanno anche abbattuto una raffica di missili anticarro proveniente dal sud del Libano e diretta verso il moshav di Zar’it, nel nord di Israele.

 

Israele approva un piano da 4,5 miliardi di euro per ricostruire le zone al confine con la Striscia di Gaza

Il governo di Israele ha approvato oggi un piano da 18 miliardi di shekel israeliani (4,51 miliardi di euro) per ricostruire, riabilitare e ripristinare le comunità al confine con la Striscia di Gaza, distrutte dall’attacco del movimento islamista palestinese Hamas del 7 ottobre. Lo ha riferito l’ufficio del primo ministro israeliano, Benjamin Netanyahu, secondo cui il quadro, finanziato dal 2024 al 2028, sarà guidato da un piano che sarà pubblicato entro 100 giorni. Netanyahu ha dichiarato che “non si tratta soltanto di ricostruire le comunità, le città, i kibbutz, ma anche di farle prosperare e fiorire per le generazioni a venire”, fornendo assistenza agli sfollati e investendo nell’istruzione, nell’occupazione, nel benessere, nell’agricoltura, nelle imprese e in altri settori.

 

Il premier del Qatar: “Continueremo a fare pressione su Israele e Hamas per una tregua”

Il Qatar continuerà a fare pressione su Israele e il movimento islamista palestinese Hamas per raggiungere una tregua nella guerra nella Striscia di Gaza, nonostante i rispettivi “obiettivi di distruggersi” a vicenda. Lo ha dichiarato oggi il premier del Qatar, lo sceicco Mohammed bin Abdulrahman Al Thani, intervenendo al Forum di Doha 2023, in corso nella capitale qatariota fino a domani, 11 dicembre. Il primo ministro ha affermato che la situazione a Gaza sta facendo sì che le persone di tutto il mondo si pongano “alcune domande legittime sulla natura dei sistemi internazionali e sull’efficacia degli strumenti legali”, aggiungendo: “Questi interrogativi diventano sempre più importanti e pressanti man mano che continuiamo ad assistere a scene orribili, da cui a volte siamo costretti a distogliere lo sguardo”. Al Thani ha sottolineato l’importanza di opporsi a coloro che parlano del conflitto tra Israele e Hamas come di una “guerra di religione”, affermando: “Questo conflitto è stato ed è tuttora una questione di occupazione (…) Nel corso dei decenni, l’opzione della pace è stata sul tavolo, ma è stata vittima della procrastinazione”.

Guterres: “Il Consiglio di sicurezza dell’Onu è paralizzato da divisioni geopolitiche”

Il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite è “paralizzato” dalle divisioni geopolitiche e “la sua credibilità è stata minata dall’incapacità di approvare una risoluzione che sollecitasse il cessate il fuoco” nella Striscia di Gaza. Lo ha dichiarato oggi il segretario generale Onu, Antonio Guterres, intervenendo al Forum di Doha 2023, in corso nella capitale qatariota fino a domani, 11 dicembre. Guterres ha sottolineato la necessità di “seri sforzi per portare le istituzioni internazionali ad affrontare meglio le sfide globali, come la guerra di Gaza”, aggiungendo: “Non abbiamo mai visto così tante vittime civili in un periodo così breve durante il mio mandato alle Nazioni Unite. La situazione sta rapidamente degenerando in una catastrofe, con implicazioni potenzialmente irreversibili per i palestinesi nel loro complesso e per la pace e la sicurezza nella regione”. Infine, il segretario generale Onu ha affermato: “Non mi arrenderò nel tentativo di raggiungere un cessate il fuoco umanitario a Gaza”.

 


Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram

© Agenzia Nova - Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

Ultime notizie

Musk denuncia l’Ad di OpenAI: “Dà priorità ai profitti e non ai benefici per l’umanità”

Lo scontro vede ora Musk, secondo uomo più ricco del mondo, contro l'azienda di maggior valore al mondo, Microsoft

La viceministra norvegese Varteressian: “Non solo energia, uniamo le nostre industrie anche in altri rami”

La Norvegia non fa parte dell’Ue “ma siamo i non membri più vicini. Siamo un vero partner”

Pil, Istat: nel 2023 crescita dello 0,9 per cento, +4 per cento nel 2022

"La crescita - si legge nella nota dell'Istituto - è stata principalmente stimolata dalla domanda nazionale al netto delle scorte, con un contributo di pari entità di consumi e investimenti"

Funerali di Navalnyj a Mosca: bagno di folla e applausi per il dissidente – foto e video

Il Cremlino: “Non abbiamo nulla da dire alla famiglia”

Usa: fuga di dati sensibili sui sistemi d’arma, Boeing patteggia il pagamento di 51 miliardi di dollari

Tra le violazioni contestate a Boeing figura un caso legato a tre dipendenti cinesi dell'azienda che effettuarono il download improprio di documenti legati a programmi del dipartimento della Difesa

Altre notizie

Ciad: la giunta al potere demolisce la sede del Partito socialista senza frontiere

E' quanto riferisce ad "Agenzia Nova" una fonte sul campo

Sardegna: 47 enne tenta l’impresa di circumnavigare l’Isola in kayak

Carlo Coni, cagliaritano, istruttore federale di canottaggio e appassionato del mare, si prepara a ripetere l'impresa dopo averla già portata a termine la prima volta nel 2018
houthi mar rosso

Le milizie Houthi minacciano di compiere “azioni inattese” nel Mar Rosso

Il movimento sciita yemenita hanno preso di mira 54 navi nel Mar Rosso dall'inizio delle loro operazioni, lanciando 384 missili e droni contro le imbarcazioni

La Cina ha lanciato un satellite per fornire servizi Internet in orbita alta

Il satellite è stato lanciato a bordo di un razzo vettore Lunga Marcia-3B, entrando nell'orbita preimpostata

Abu Dhabi: tecnologia italiana per un progetto da 200 milioni di dollari

Tecnologia italiana e un investimento da 200 milioni di dollari per il nuovo stabilimento da 100 mila metri quadri in fase di costruzione ad Abu Dhabi...