Banner Leonardo

Medio Oriente: la tregua a Gaza vacilla, Cia e Mossad in Qatar per negoziare un’altra proroga

Washington
,

© Agenzia Nova - Riproduzione riservata

Dopo la proroga di due giorni della tregua umanitaria tra Israele e il movimento islamista palestinese Hamas nella Striscia di Gaza, la diplomazia è al lavoro per estendere ulteriormente il cessate il fuoco. Tuttavia, secondo un funzionario israeliano, lo Stato ebraico non è disposto a estendere la tregua oltre domenica (per una durata totale di 10 giorni). Il capo dell’agenzia di intelligence israeliana (Mossad), David Barnea, il capo della Cia, William Burns, il primo ministro qatariota, Mohammed bin Abdulrahman Al Thani, e il capo dell’intelligence egiziana, Abbas Kamel, si sono incontrati a Doha, in Qatar, per discutere dell’ampliamento del gruppo di ostaggi da rilasciare dopo il completamento dell’accordo attuale e sulla possibilità di una “tregua di più giorni” tra Israele e Hamas.


Mentre proseguono i lavori attorno al tavolo dei negoziati, anche il processo di scambio di ostaggi israeliani detenuti dal gruppo islamista a Gaza e prigionieri palestinesi detenuti nelle carceri di Israele continua. Alla fine dei sei giorni di tregua, è previsto il rilascio di 20 ostaggi israeliani in cambio di 60 prigionieri palestinesi. Nel frattempo, il ministero della Giustizia di Israele ha annunciato i nomi di 50 prigionieri palestinesi candidati al rilascio in caso di un’ulteriore estensione del cessate il fuoco in corso. Secondo quanto riferito dal quotidiano israeliano “Haaretz”, l’elenco comprende Ahed Tamimi, una studentessa 22enne arrestata il 6 novembre scorso con l’accusa di incitamento alla violenza e sostegno al terrorismo. Circa 20 delle donne sulla lista sono cittadine israeliane.

Tuttavia, gli equilibri della tregua vacillano. Tre ordigni esplosivi sono stati fatti esplodere accanto ai militari delle Forze di difesa israeliane (Idf) in due diverse località nel nord della Striscia di Gaza, violando l’accordo di cessate il fuoco. Secondo quanto riferito da un portavoce delle Idf, in un episodio i combattenti armati palestinesi hanno anche aperto il fuoco contro i militari israeliani, che hanno risposto sparando. Durante gli incidenti diversi soldati sono rimasti leggermente feriti. “In entrambi i casi, le truppe si trovavano in posizioni conformi al quadro della pausa operativa”, hanno spiegato le Idf, per le quali si è trattato della “prima violazione significativa dell’accordo”.

Da parte sua, parlando al quotidiano “Bild”, il primo ministro israeliano, Benjamin Netanyahu, ha affermato che Israele non ha “altra scelta che distruggere Hamas”. Il leader del partito conservatore Likud ha dichiarato che, “se si vuole la pace, si deve distruggere Hamas, se si vuole la sicurezza, si deve distruggere Hamas, se si vuole un futuro diverso per israeliani, arabi, palestinesi e tutti gli altri, si deve distruggere Hamas”. Il gruppo che controlla la Striscia di Gaza afferma infatti che “ripeterà il massacro” degli israeliani, “il peggiore contro il popolo ebraico dai tempi dell’Olocausto”, ha detto Netanyahu. Per tale motivo, lo Stato ebraico “non ha altra scelta” che annientare Hamas, contro cui continuerà a lottare dopo la liberazione degli ostaggi presi dal movimento islamista palestinese il 7 ottobre.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram

© Agenzia Nova - Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

Ultime notizie

nuova delhi india

Coppia di turisti spagnoli aggredita in India, lei stuprata da sette persone

I due, motociclisti, avevano piantato una tenda in un’area deserta e si stavano riposando prima di riprendere il viaggio verso il Nepal

Meloni in Canada illustra le priorità del G7 a Trudeau: “Meglio pochi risultati ma concreti per cambiare le cose&#...

“Siamo impazienti di collaborare con la presidenza italiana su tutti questi dossier, come i rapporti commerciali, la sfida delle migrazioni, l’intelligenza artificiale e le produzioni industriali”

Roma: incinta rischia di perdere la bimba, ospedale appronta parto di fortuna e la salva

Ha rischiato di perdere la figlia all'ottavo mese di gravidanza per un emorragia con distacco totale della placenta. Il caso, o il destino, però hanno...
F35B

Affonda la nave mercantile britannica Rubymar, era stata colpita dagli Houthi

Secondo il governo dello Yemen questo provocherà “una catastrofe ambientale”, trasportava infatti oltre 41 mila tonnellate di fertilizzanti

La Viceministra Gava a Nova: “Il contributo di Algeri al Piano Mattei renderà l’Italia un hub Ue”

"L’Italia e l’Algeria hanno ottime relazioni economiche, in particolare nel settore energetico"

Altre notizie

gaza

Gli Usa hanno effettuato il primo lancio di aiuti a Gaza: 30 mila i pasti paracadutati

“Dobbiamo fare di più e gli Stati Uniti faranno di più” ha detto ieri Biden

Turchia-Somalia: Erdogan e Mohamud a colloquio, focus economia e difesa

I due governi hanno concluso lo scorso 8 febbraio un accordo volto a rafforzare la cooperazione bilaterale

Milei al Parlamento argentino: “Porterò avanti la mia agenda di riforme con o senza di voi”

Il mese scorso i deputati hanno respinto la sua "Legge Omnibus", il maxi provvedimento contenente decine di riforme del sistema economico e istituzionale

La madre di Navalnyj visita la tomba il giorno dopo i funerali

La donna è stata accompagnata da Alla Abrossimova, madre della vedova di Aleksej