Banner Leonardo

Medio Oriente: almeno due navi commerciali attaccate nel Mar Rosso

Washington
,

© Agenzia Nova - Riproduzione riservata

Almeno due navi commerciali hanno subito attacchi mentre navigavano in acque internazionali nel Mar Rosso meridionale. Lo hanno riferito ieri le forze armate statunitensi, mentre il gruppo militante sciita degli Houti, in Yemen, ha rivendicato il lancio di droni e missili contro due navi israeliane nella zona. Il cacciatorpediniere statunitense Uss Carney ha risposto a chiamate di soccorso delle navi aggredite e ha fornito assistenza dopo lanci di missili e droni da un territorio controllato dagli Houthi, secondo una nota del Comando centrale delle Forze armate statunitensi. Le due navi israeliane attaccate dagli Houti sarebbero la Unity Explorer e la Number 9, bersagliate rispettivamente da un drone armato e da un missile navale. Un portavoce del gruppo sciita ha detto che le due navi sono state colpite dopo aver ignorato avvertimenti, e ha aggiunto che gli attacchi sono una risposta agli appelli delle nazioni islamiche a sostenere il popolo palestinese.


Secondo il Comando centrale delle Forze armate Usa, la Uss Carney ha abbattuto tre droni lanciati contro navi commerciali. Non è chiaro se cacciatorpediniere sia stato bersagliato a sua volta da missili o droni. “Abbiamo tutte le ragioni per credere che questi attacchi, sebbene lanciati dagli Houthi nello Yemen, siano autorizzati dall’Iran“, ha dichiarato il comunicato. “Gli Stati Uniti valuteranno ogni risposta adeguata in piena coordinazione con i loro alleati e partner internazionali”, aggiunge la nota del Comando. Un portavoce militare israeliano, l’ammiraglio Daniel Hagari, ha affermato che le due navi da carico non hanno alcuna relazione con Israele. “Una nave è stata gravemente danneggiata, è in difficoltà e apparentemente rischia di affondare, e un’altra nave è stata leggermente danneggiata”, ha riferito Hagari ai giornalisti a Tel Aviv. L’incidente segue una serie di attacchi nella regione dallo scoppio della guerra tra Israele e il gruppo islamista palestinese Hamas il 7 ottobre. Una nave mercantile legata ad Israele è stata sequestrata il mese scorso dagli Houthi, alleati dell’Iran. Il gruppo, che controlla la maggior parte della costa yemenita sul Mar Rosso, aveva precedentemente lanciato missili balistici e droni suicidi contro Israele e aveva minacciato di colpire altre navi israeliane.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram

© Agenzia Nova - Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

Ultime notizie

Forza Italia, Zangrillo: “Tajani è un leader duraturo”

"Questo segretario ha le caratteristiche per guardare al lungo periodo. E' la persona più strutturata per aver seguito strettamente il percorso di Berlusconi e aver maturato una grande esperienza internazionale"

L’Armenia ha sospeso la sua partecipazione all’Organizzazione del trattato di sicurezza collettiva

Il segretariato della Csto: nessun avviso sulla sospensione di adesione dell'Armenia

Tremonti: “Il debito record è l’effetto della globalizzazione finanziaria ancora in atto”

"Se c'è ancora la globalizzazione, è in crisi l'ideologia che l'ha spinta, prodotto di un periodo compresso ed esploso in tre decadi. Non è finito il mercato, ma il mercatismo, l'utopia della globalizzazione"
ucraina

Zelensky a Fox News: “Nessun piano B, sconfiggeremo la Russia”

"Il popolo e i soldati ucraini sono resilienti ma il sostegno militare e politico degli alleati resta cruciale"
putin biden

Putin replica agli insulti di Biden: “Avevo ragione ad auspicare la sua rielezione”

Durante un evento elettorale per la raccolta di fondi a San Francisco, in California, il presidente Usa ha nuovamente insultato il suo omologo russo, definendolo un "pazzo figlio di putt..."

Altre notizie

Usa: rapido aumento degli ingressi illegali di cittadini cinesi dal confine con il Messico

Una tendenza che sembra coincidere con le difficoltà economiche della prima potenza asiatica, alle prese con un marcato rallentamento della crescite e un elevato tasso di disoccupazione giovanile

Mar Rosso: gli Usa incriminano quattro uomini per contrabbando di armi agli Houthi

I quattro sarebbero responsabili del carico di armi sequestrato dai Navy Seals al largo delle coste della Somalia il mese scorso, e sono anche accusati di aver fornito informazioni false alla Guardia costiera statunitense dopo il loro arresto

Indonesia: avanza il processo di adesione all’Ocse

Se la domanda presentata da Giacarta verrà accolta, l'Indonesia diventerà il primo Paese del Sud-est asiatico ad aderire all'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico, soprannominata il "club delle economie sviluppate"
Fazzolari

Russia, Fazzolari: “Dal Cremlino soltanto disinformazione”

"In politica parlano i fatti: questa maggioranza sull'Ucraina ha sempre mostrato compattezza"