Banner Leonardo

Mar Rosso, Crosetto: “Impatto economico molto pesante in Italia”

"Gli Huthi lottano per la causa di Hamas, ma la portata del conflitto è più vasta"

Roma
,

© Agenzia Nova - Riproduzione riservata

Il ministro della Difesa, Guido Crosetto, in una intervista a “La Verità” si sofferma sulle operazioni contro i ribelli Huthi nel Mar Rosso: “Ufficialmente gli Huthi lottano per la causa di Hamas, ma la portata del conflitto è più vasta. Rischiamo un forte impatto economico. Stanno attaccando navi incapaci di difendersi, mentre i cargo cinesi e russi passano indisturbati. Tutto questo ha un effetto negativo principalmente per l’Italia e crea squilibri inaccettabili nella concorrenza internazionale”. “Il Mar Rosso – spiega – è uno dei colli di bottiglia cruciali del traffico commerciale globale. I cinesi stanno già contattando le aziende, anche italiane, per promuovere le loro compagnie marittime: quelle spedizioni costano meno e non subiscono attacchi. È la nuova guerra ibrida che abbatte intere economie e che potrebbe marginalizzare il Mediterraneo“. L’Italia è esposta: “Sì, perché se le navi sono costrette a circumnavigare l’Africa, potrebbero imporsi nuove rotte commerciali stabili. A vantaggio, per esempio, di Rotterdam. Le nostre merci saranno zavorrate da uno svantaggio competitivo e costeranno di più”. Quanto ai mezzi con cui l’Italia guiderà la missione navale Ue: “Ci sarà un minimo di tre unità navali europee, supporto di intelligence e logistico, e valutiamo la possibilità di offrire assetti aerei con capacità di sorveglianza”. Una missione solo difensiva: “Sì, perché l’Italia non può attaccare un territorio sovrano se non è aggredita, se non ci chiede aiuto uno Stato amico sovrano invaso o attaccato, o se manca una risoluzione internazionale di condanna che permette un attacco. Ovviamente, se le navi verranno attaccate, le forze italiane si difenderanno”.


“Dobbiamo prepararci – osserva inoltre il ministro – a tempi in cui difesa e sicurezza diventeranno prioritari. Anzi, rappresenteranno i prerequisiti per la sopravvivenza dell’economia affinché le nazioni possano preservare produzione e prosperità”. Non si tratta di comprare armi: “Il discorso è molto più ampio. Nessuno vuole la guerra nel mondo. Ma le nuove sfide vanno affrontate con i giusti mezzi, anche formando adeguate e nuove professionalità. Guardiamoci intorno: riflettiamo sul fatto, ad esempio, che non si trova più polvere da sparo e che i principali produttori sono Russia, Cina, Iran e Corea”. Questo lo preoccupa: “Non mi preoccuperebbe, se la Russia se ne stesse al suo posto tranquilla”. Vladimir Putin ha detto che non ha intenzione di attaccare la Nato, e che la guerra in Ucraina finirà se smetteremo di dare armi a Kiev: “Putin aveva anche detto ‘mai attaccheremo l’Ucraina’. È difficile credere alle promesse di un leader che negli ultimi mesi non ha smesso di bombardare per un minuto una nazione sovrana, con lo scopo di cancellarla dalla faccia della terra. Come dice il Vangelo, ‘dai frutti li riconoscerete’. E i frutti della sua azione li vediamo ogni giorno”.

Joe Biden ha detto che la risposta di Israele contro Hamas è stata ‘over the top’: “Dal primo giorno di questa nuova guerra abbiamo detto con chiarezza che una nazione democratica, anche quando reagisce legittimamente con la forza, deve rispettare il diritto internazionale e le regole che esistono anche in guerra. La risposta comprensibile di Israele all’attacco terroristico subito non giustifica la rottura delle regole legali e morali che le nazioni democratiche rispettano anche nei conflitti e della protezione umanitaria verso i civili”. Benjamin Netanyahu vuole disintegrare Hamas: “Si può bandire Hamas per sempre, è possibile escluderne i componenti da ogni consesso ma eliminare ogni membro di Hamas – conclude Crosetto – non è possibile. Occorre invece una strategia seria per il dopo conflitto. Occorre pensare a ricostruire. Altrimenti il comportamento di Israele rischia di essere controproducente per Israele stessa”.

Leggi anche altre notizie su Nova News

Clicca qui e ricevi gli aggiornamenti su WhatsApp

Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram

© Agenzia Nova - Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

Ultime notizie

nuova delhi india

Coppia di turisti spagnoli aggredita in India, lei stuprata da sette persone

I due, motociclisti, avevano piantato una tenda in un’area deserta e si stavano riposando prima di riprendere il viaggio verso il Nepal

Meloni: “Nessuna rottura con Mattarella, il rapporto è ottimo”

Parlando con i giornalisti a Toronto, la premier ha affermato di vedere “un tentativo di costruire uno scontro artefatto che non esiste: io ho un rapporto ottimo con il presidente della Repubblica”

Roma: incinta rischia di perdere la bimba, ospedale appronta parto di fortuna e la salva

Ha rischiato di perdere la figlia all'ottavo mese di gravidanza per un emorragia con distacco totale della placenta. Il caso, o il destino, però hanno...
F35B

Affonda la nave mercantile britannica Rubymar, era stata colpita dagli Houthi

Secondo il governo dello Yemen questo provocherà “una catastrofe ambientale”, trasportava infatti oltre 41 mila tonnellate di fertilizzanti

La Viceministra Gava a Nova: “Il contributo di Algeri al Piano Mattei renderà l’Italia un hub Ue”

"L’Italia e l’Algeria hanno ottime relazioni economiche, in particolare nel settore energetico"

Altre notizie

gaza

Gli Usa hanno effettuato il primo lancio di aiuti a Gaza: 30 mila i pasti paracadutati

“Dobbiamo fare di più e gli Stati Uniti faranno di più” ha detto ieri Biden

Turchia-Somalia: Erdogan e Mohamud a colloquio, focus economia e difesa

I due governi hanno concluso lo scorso 8 febbraio un accordo volto a rafforzare la cooperazione bilaterale

Milei al Parlamento argentino: “Porterò avanti la mia agenda di riforme con o senza di voi”

Il mese scorso i deputati hanno respinto la sua "Legge Omnibus", il maxi provvedimento contenente decine di riforme del sistema economico e istituzionale

La madre di Navalnyj visita la tomba il giorno dopo i funerali

La donna è stata accompagnata da Alla Abrossimova, madre della vedova di Aleksej