Mali: la missione Minusma sospende tutti i voli dopo le sanzioni della Cedeao

minusma mali

La Missione di pace delle Nazioni Unite in Mali (Minusma) ha temporaneamente sospeso i voli in seguito alle sanzioni della Comunità economica degli Stati dell’Africa occidentale (Cedeao) che hanno chiuso i confini aerei e terrestri con il Paese. “Minusma deve sospendere temporaneamente tutti i voli. Stiamo discutendo con i nostri partner maliani sul nuovo meccanismo di approvazione dei voli”, ha affermato la missione in una nota, aggiungendo di aspettarsi una risoluzione “molto rapidamente”.

Lo scorso 9 gennaio i leader della Cedeao hanno imposto nuove sanzioni al Mali dopo la decisione della giunta militare di Bamako di restare al potere per altri quattro anni e di rinviare le elezioni presidenziali inizialmente fissate al mese prossimo. Le misure, si legge in un comunicato diffuso al termine della riunione, prevedono la chiusura delle frontiere terrestri e aeree con altri Paesi appartenenti al blocco regionale, il divieto di viaggio e il congelamento delle attività finanziarie di tutti i membri dell’autorità di transizione e delle rispettive famiglie.

Nelle sue osservazioni, il capo di Stato del Burkina Faso e presidente di turno della Cedeao, Roch Marc Christian Kabore, ha affermato che la proposta di prolungare il tempo al potere della giunta desta preoccupazione per l’intera regione dell’Africa occidentale. La giunta guidata dal colonnello Assimi Goita inizialmente aveva accettato di tenere nuove elezioni alla fine febbraio, come richiesto dalla Cedeao, salvo poi annunciare il rinvio del voto al 2026.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram