Banner Leonardo

Lukashenko annuncia: “E’ iniziato il trasferimento delle armi nucleari dalla Russia”

"Dispiegando armi nucleari non strategiche sul territorio della Bielorussia, la Russia mantiene il controllo su di esse e la possibile decisione di utilizzarle spetta a Mosca", ha dichiarato il ministro della Difesa russo, Sergej Shoigu

Minsk
,

© Agenzia Nova - Riproduzione riservata

Ha preso il via il trasferimento di armi nucleari dalla Russia alla Bielorussia. Lo ha detto il leader bielorusso Aleksandr Lukashenko, ripreso dall’agenzia di stampa “Ria Novosti”, spiegando che questo processo si svolge nel quadro degli accordi con Mosca sullo spiegamento di armi nucleari tattiche in Bielorussia.

“Dispiegando armi nucleari non strategiche sul territorio della Bielorussia, la Russia mantiene il controllo su di esse e la possibile decisione di utilizzarle spetta a Mosca”, ha dichiarato il ministro della Difesa russo, Sergej Shoigu. Da parte di Minsk, i documenti sono stati firmati dal ministro della Difesa, Viktor Hrenin. Shoigu ha osservato che “in futuro potrebbero essere prese ulteriori misure per garantire la sicurezza dello Stato dell’Unione e per rispondere alla situazione politico-militare”.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook
, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram

© Agenzia Nova - Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

Ultime notizie

Il caccia cinese passa a poca distanza dall’aereo Usa: incidente sfiorato nei cieli del Mar cinese

Secondo il dipartimento della Difesa Usa, il caccia cinese ha tagliato bruscamente la strada all’aereo statunitense, costringendo il pilota a virare all’interno della turbolenza di scia del J-16 per evitare uno schianto

Tajani: “In Kosovo deve prevalere il buon senso. I militari italiani feriti non sono in gravi condizioni”

Il ministro degli Esteri ha affermato di aver avuto colloqui con il premier serbo Vukic e con quello kosovaro Kurti: "Ho invitato tutti alla prudenza e a evitare iniziative unilaterali”

Il Campidoglio cede sugli esercizi alimentari, stop di altri sei mesi ai nuovi laboratori

A termine del lungo braccio di ferro, tra amministrazione comunale e comitati cittadini, la maggioranza di centrosinistra ha deciso di andare in proroga sul blocco delle licenze e di aggiornarsi tra sei mesi

Non cala la tensione in Kosovo. Vucic: “Il ritiro dei falsi sindaci è un prerequisito per la pace”

Le proteste di ieri sono sfociate in scontri con il lancio di molotov, petardi e pietre, che hanno provocato feriti tra le forze militari della Kfor. Secondo una nota del ministero della Difesa, tra i 34 feriti ci sono 14 militari italiani, tutti appartenenti al nono Reggimento Alpini

Mattarella nei territori feriti dell’Emilia-Romagna: “Non siete soli”

“Tutta l'Italia vi è vicina, e non sarete soli in questa rinascita” che “deve essere veloce”, ha detto il capo dello Stato incontrato i cittadini colpiti dall'alluvione

Altre notizie

L’America Latina scivola verso l’orbita sino-russa

Il presidente brasiliano Lula ha promesso a Maduro il sostegno per un eventuale ingresso del Venezuela nel Brics. E ha caldeggiato in Cina il sostegno finanziario all'Argentina

Stoltenberg: “Possibile adesione della Svezia alla Nato già a luglio”

"Stiamo lavorando per avere una decisione già a Vilnius", ha detto il segretario generale dell'Alleanza Atlantica, facendo riferimento al vertice in programma l'11 e 12 luglio

Maxi schermi all’Olimpico per la finale Siviglia-Roma. Il piano sicurezza della Capitale: mille agenti in campo

La Questura ha disposto un cospicuo spiegamento di forze dell'ordine: saranno circa mille gli agenti impegnati, con lo stadio Olimpico al centro dell'attenzione, visto che saranno in migliaia i tifosi giallorossi che seguiranno la partita ai maxi schermo

Stellantis inaugura in Francia la prima gigafactory per produrre batterie per le auto elettriche

Alla cerimonia ha partecipato il ministro delle Imprese, Adolfo Urso: "Questo stabilimento dimostra il valore dei programmi di interesse comune europei, come Ipcei batterie 1, che vede la partecipazione di sette Paesi membri e cinque imprese italiane"

Erdogan prepara la squadra di governo: possibile annuncio venerdì 2 giugno

Il presidente turco possiede una maggioranza relativa in parlamento: seppur costretto ad affidarsi agli alleati, può decidere di mantenere in carica alcuni ministri sacrificando le loro cariche parlamentari