L’Iraq e l’Arabia Saudita sono intenzionati ad accelerare i progetti energetici congiunti

Tra i progetti che Baghdad intende realizzare vi è quello relativo al giacimento di gas ad Akkas e all’impianto petrolchimico a Nebras

Opec

L’Iraq e l’Arabia Saudita si sono detti intenzionati ad accelerare la realizzazione dei progetti congiunti concordati nei memorandum di intesa, definendo specifiche scadenze temporali. È quanto emerso da un incontro tra il ministro del Petrolio iracheno, Hayan Abdul Ghani, e l’omologo saudita Abdulaziz bin Salman al Saud, svoltosi ieri a Riad. Focus delle discussioni è stata la cooperazione nei settori di petrolio, energia ed industrie petrolchimiche.

Tra i progetti che Baghdad intende realizzare vi è quello relativo al giacimento di gas ad Akkas e all’impianto petrolchimico a Nebras, oltre al piano di interconnessione elettrica, ai progetti di investimento nell’Iraq meridionale e a quelli legati alle rinnovabili, secondo quanto riferito da Ghani. Quest’ultimo ha invitato le compagnie saudite a investire nel settore del gas e petrolio iracheno proprio attraverso la realizzazione di questi progetti.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram