Banner Leonardo

Libia: rapiti i ministri degli Esteri e della Cultura del nuovo governo Bashagha

Lo riferiscono ad “Agenzia Nova” fonti libiche

© Agenzia Nova - Riproduzione riservata

I ministri degli Esteri e della Cultura del nuovo governo libico di Fathi Bashagha, rispettivamente l’ex ambasciatore libico in Italia Hafed Gaddour e la dottoressa Salha al Drouqi, sono stati rapiti oggi dalle milizie di Misurata. Lo riferiscono ad “Agenzia Nova” fonti libiche, confermando le indiscrezioni circolate stamane dopo che un convoglio del nuovo esecutivo sarebbe stato bersagliato da colpi di arma da fuoco mentre lasciava la città di Misurate in direzione di Sirte. Ad entrare in azione sarebbe stata la Forza congiunta di Misurata, fedele al Governo di unità nazionale del premier uscente Abdulhamid Dabaiba. L’episodio è avvenuto dopo la chiusura dello spazio aereo disposta dalle autorità al potere a Tripoli per ostacolare la cerimonia di giuramento del nuovo esecutivo prevista oggi a Tobruk, nell’est della Libia. Ieri sera, Dabaiba ha pronunciato un discorso di condanna delle “frodi” e del “tradimento” di Tobruk, minacciando provvedimenti durissimi. Da parte sua, Bashagha si è rivolto al procuratore generale, Al Siddiq Al Sour (peraltro suo cugino), per denunciare la chiusura dello spazio aereo da parte di Dabaiba, un comportamento a suo giudizio punibile “con la pena di morte ai sensi dell’articolo 204 del codice penale libico”. Nella notte, il segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, ha preso una posizione piuttosto netta contro il nascente governo Bashagha, chiedendo di fatto un nuovo voto di fiducia più trasparente.


Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram

© Agenzia Nova - Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

Ultime notizie

L’Atlantic Council: con il governo Meloni l’Italia si conferma un partner geostrategico per gli Usa

“Nonostante lo scetticismo e le critiche iniziali la premier italiana si è affermata come un importante interlocutore sul piano internazionale"
antonello venditti

A 40 anni da “Notte prima degli esami” a Venditti la Lupa capitolina

Il cantautore festeggerà il compleanno di "Notte prima degli esami" con tre concerti alle Terme di Caracalla

Trenitalia fa marcia indietro: non ci sarà alcun regolamento su bagagli, monopattini e biciclette a bordo

La comunicazione delle nuove direttive che sarebbero partite nella giornata di domani aveva scatenato polemiche
vertice balcani

Balcani: a Tirana il vertice regionale incentrato sul piano Ue di crescita e convergenza

La Commissione europea ha previsto un budget di sei miliardi di euro per lo sviluppo economico dei Paesi dei Balcani occidentali, con l’obiettivo di u...

Ciad: sette morti tra forze dell’ordine e aggressori nelle violenze di ieri

Per quasi un'ora i soldati hanno forzato con le armi l'ingresso di un edificio nel quartiere di Klemat, provocando numerose esplosioni

Altre notizie

Spagna: il caso Koldo scuote il Partito socialista del premier Sanchez

Il Tribunale nazionale sta conducendo un'articolata indagine su un presunto piano per riscuotere commissioni illegali nei contratti di acquisto di materiale sanitario nei primi mesi della pandemia di Covid-19

Australia e Filippine firmano accordi su difesa e sicurezza marittima

Alla cerimonia hanno preso parte il primo ministro australiano Anthony Albanese e il presidente delle Filippine Ferdinand Marcos Junior

Iran, l’analista a Nova: “Le elezioni di domani saranno un referendum sulla Repubblica islamica”

Secondo Nima Baheli "queste elezioni si svolgono in un contesto di crescente crisi di legittimità interna, che si è acuita con la morte di Mahsa Jina Amini nel 2022 e con le proteste che ne sono conseguite”

Piantedosi alle Camere sugli scontri a Pisa: “Sempre garantite le libertà costituzionali”

Il ministro difende le Forze dell'ordine: "Si tratta di servitori dello Stato e lavoratori che svolgono un ruolo fondamentale a presidio della sicurezza e della legalità"