Libia: fermato un barcone con 500 migranti al largo di Tobruk

I migranti si trovavano su un’imbarcazione che trasportava 400 cittadini egiziani e 100 siriani, tra cui diverse donne e bambini, che sarebbe stata rimorchiata al porto di Tobruk dove i migranti sono stati interrogati e trasferiti alle autorità preposte della Libia orientale

Un totale di 500 migranti sono stati fermati ieri al largo della città di Tobruk, nell’est della Libia. Lo ha riferito il portale d’informazione “Al Wasat”, citando una fonte della sicurezza. La fonte ha spiegato che i migranti si trovavano su un’imbarcazione che trasportava 400 cittadini egiziani e 100 siriani, tra cui diverse donne e bambini, che sarebbe stata rimorchiata al porto di Tobruk dove i migranti sono stati interrogati e trasferiti alle autorità preposte della Libia orientale. Oltre 20 mila migranti, tra cui 678 bambini, sono stati soccorsi nel Mediterraneo centrale e riportati in Libia nel 2022. Lo ha reso noto l’Organizzazione internazionale per le migrazioni in un rapporto ripreso dal sito web d’informazione libico “Al Wasat”, spiegando che tra i migranti riportati in Libia sono presenti 19.075 uomini, 1.089 donne e 678 bambini fino al 19 novembre, per un totale 20.842 persone. L’organizzazione internazionale ha riferito che 514 persone sono morte lungo la rotta migratoria e 865 migranti sono tuttora dispersi, per un totale di 1.379 persone. “La Libia è considerata una delle rotte più pericolose al mondo per l’immigrazione clandestina verso l’Europa”, commenta “Al Wasat”.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram