Banner Leonardo

Lagalla: “Mascherine Ffp2 per i prof, le risorse ci sono ma le scuole non le utilizzano”

© Agenzia Nova - Riproduzione riservata

Con riferimento alle recenti polemiche, con le quali è stato sollecitato l’intervento della Regione Sicilia per l’acquisto di mascherine Ffp2 da destinare ai docenti di sostegno di ogni ordine e grado e agli educatori della scuola dell’infanzia, l’assessore regionale all’Istruzione e Formazione professionale, Roberto Lagalla, dichiara: “È ben noto che l’acquisto e la fornitura di dispositivi di protezione individuale anti- Covid sono di competenza del governo nazionale, che vi provvede attraverso procedure gestite dalla Protezione civile nazionale. Tuttavia, il governo Musumeci, nel condividere l’opportuna richiesta di maggiore protezione generale di quanti, all’interno delle scuole, operano in situazioni di più elevato rischio personale, dovendo gestire alunni esentati dall’uso della mascherina, non ha mancato (con decreto del dirigente generale n.1076 del 26 novembre 2020) di autorizzare i dirigenti scolastici ad utilizzare, anche per questa esigenza, le risorse messe a disposizione dalla legge regionale di Stabilità 2020, che destina 24 milioni di euro agli interventi anti-Covid, tra i quali è esplicitamente prevista l’acquisizione di dispositivi di protezione individuale. Desta meraviglia che, pur potendo disporre di tali significative risorse economiche, solo la metà degli istituti scolastici abbia risposto al relativo bando, scaduto lo scorso 3 marzo, così mancando una concreta opportunità per superare eventuali criticità finanziarie o insufficienti disponibilità di adeguate forniture da parte dello Stato”.


Ad ulteriore vantaggio delle scuole, l’assessorato è sul punto di concludere una convenzione con il distretto siciliano della Meccatronica, che potrà garantire ad ogni istituto che ne farà richiesta, a prezzi competitivi, presidi anti-Covid realizzati in Sicilia. “Ancora una volta deve segnalarsi che le procedure per l’acquisto diretto di dispositivi (mascherine) non rientra tra le competenze dell’assessorato – sottolinea Lagalla – né sono reperibili altre risorse dedicate, se non quelle che, affidando le procedure alla responsabilità delle scuole, queste ultime hanno in larga misura non utilizzato. Il difficile momento che viviamo impone senso di responsabilità e a ciascuno, secondo la propria funzione, è dato di cogliere le opportunità che, anche al di là delle strette competenze istituzionali, vengono messe a disposizione delle nostre comunità”.

Leggi altre notizie su Nova News
Seguici su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram

© Agenzia Nova - Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

Ultime notizie

donald trump

Usa: oggi le primarie repubblicane in Carolina del Sud, Trump strafavorito su Haley

L'ex ambasciatrice alle Nazioni Unite spera in una prestazione migliore del previsto nel suo Stato d'origine, tuttavia i sondaggi attribuiscono all'ex presidente Usa un vantaggio medio a livello statale di circa 30 punti percentuali

La dichiarazione finale del summit di Kiev: ecco i punti principali

I Paesi del G7 chiedono alla Russia “di cessare immediatamente la sua guerra di aggressione e ritirare completamente e incondizionatamente le sue forze militari dal territorio internazionalmente riconosciuto dell’Ucraina”

Draghi alla riunione Ecofin: “Confronto con i ministri sul tema della competitività Ue”

La relazione esaustiva di Draghi è attesa per la fine di giugno. Successivamente, il Consiglio di economia e finanza "elaborerà ulteriormente e metterà in atto le soluzioni individuate"

Niger: la Cedeao annuncia la revoca delle sanzioni “con effetto immediato”

La decisione, ha affermato il presidente della Commissione Cedeao, Omar Alieu Touray, è stata presa “per motivi puramente umanitari” e per alleviare le sofferenze causate alla popolazione nigerine

Il corpo del dissidente russo Navalnyj è stato consegnato alla madre

La donna si trova ancora a Salekhard. I funerali sono ancora in sospeso

Altre notizie

Gaza: lunedì Israele consegnerà alla Corte dell’Aia il rapporto sulle misure per prevenire il genocidio

Il documento redatto dal ministero degli Esteri e della Giustizia si concentrerà sull'ordine di "prevenire e punire l'incitamento diretto e pubblico a commettere genocidio", di adottare misure immediate per "consentire la fornitura di servizi di base"

Cortei a Pisa, Mattarella a Piantedosi: L’autorevolezza delle forze dell’ordine non si misura sui manganelli

Le parole del Capo dello Stato fanno seguito agli eventi di Pisa dove si sono verificati scontri durante un corteo studentesco contro la guerra a Gaza

Gaza, “Axios”: Il nuovo piano di accordo prevede sei settimane di tregua e il rilascio di 40 ostaggi

La proposta, elaborata durante i negoziati avvenuti ieri a Parigi, in Francia, prevede anche la liberazione di centinaia di prigionieri palestinesi detenuti nelle carceri israeliane
houthi mar rosso

Mar Rosso, Centcom: “Possibile disastro ambientale causato da una nave mercantile colpita dagli Houthi”

L’attacco alla nave Rubymar rappresenta il danno più significativo mai inflitto a una nave commerciale da quando gli Houthi hanno iniziato a sparare sulle navi a novembre come forma do rappresaglia contro l'offensiva israeliana a Gaza

Ucraina: Zelensky, Meloni e gli altri leader depongono corone di fiori al Muro del ricordo – video

Situato nei pressi del complesso di San Michele, il Muro del ricordo dei caduti per l’Ucraina rappresenta una delle più toccanti testimonianze riguardanti il conflitto