La prima dose di vaccino riduce le ospedalizzazioni del 90%: i risultati dello studio inglese

regno unito Vaccino

Secondo un nuovo studio condotto in Inghilterra, la prima dose di vaccino anti-Covid ridurrebbe in media il tasso di ospedalizzazione dovuto alla malattia di oltre il 90 per cento. A tale scopo, il vaccino Astrazeneca sarebbe leggermente più efficace di quello Pfizer. Lo studio, condotto da funzionari della sezione inglese del sistema sanitario britannico (Nhs) e di prossima pubblicazione, è stato condotto comparando i tassi di ospedalizzazione tra coloro che hanno ricevuto solo la prima dose di uno dei due preparati attualmente disponibili nel Regno Unito (Pfizer e Astrazeneca) con quelli di chi invece non è stato ancora vaccinato nella stessa fascia di età.

I risultati del nuovo studio seguono i risultati, analoghi, di un altro studio pubblicato dall’Università di Edinburgo la scorsa settimana e relativi alla campagna vaccinale in Scozia, che dimostrerebbe che i tassi di ospedalizzazione nella nazione sono calati dell’85 per cento tra coloro che hanno ricevuto la prima dose del vaccino Pfizer, e del 94 per cento tra coloro che hanno invece ricevuto il preparato Astrazeneca.

Leggi altre notizie su Nova News
Seguici su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram