Banner Leonardo

La Cina è in trattative per la vendita di armi ad Arabia Saudita ed Egitto

La Saudi Arabia Military Industries (Sasmi) starebbe trattando con la China North Industries Group Corporation (Norinco) l'acquisto di droni Sky Saker FX80, di droni a decollo verticale CR500, di droni kamikaze Dragon 5 e 10 e di sistemi di difesa aerea a corto raggio HQ-17AE

Pechino
,

© Agenzia Nova - Riproduzione riservata

La Cina è in trattative con l’Arabia Saudita ed Egitto per importanti contratti di compravendita di armi che accrescerebbero l’influenza di Pechino in Medio Oriente e che consentirebbero al Cairo e a Riad di diversificare i propri approvvigionamenti in materia di difesa, attualmente legati quasi esclusivamente a Stati Uniti e Russia. Lo rivela il sito specializzato “Tactical Report”, ripreso dal quotidiano di Hong Kong “South China Morning Post”. In particolare, la Saudi Arabia Military Industries (Sasmi) starebbe trattando con la China North Industries Group Corporation (Norinco) l’acquisto di droni Sky Saker FX80, di droni a decollo verticale CR500, di droni kamikaze Dragon 5 e 10 e di sistemi di difesa aerea a corto raggio HQ-17AE. Stando alle informazioni di “Tactical Report”, che cita fonti anonime a conoscenza del dossier, i negoziati tra Cina e Arabia Saudita sarebbero in corso da un anno e avrebbero raggiunto ora uno “stadio avanzato”: potrebbero concludersi all’inizio del prossimo anno con un accordo su una transazione in yuan. Le trattative con l’Egitto riguardano invece la vendita di caccia multiruolo Chengdu J-10C.


A questo proposito, una delegazione dell’Aeronautica egiziana dovrebbe incontrare questa settimana dirigenti della Chengdu Aircraft Industry Group a margine della fiera Langkawi International Maritime and Aerospace (Lama) in corso in Malesia. Nella circostanza, la compagnia cinese dovrebbe illustrare gli ultimi miglioramenti apportati al J-10C, di cui l’Egitto vorrebbe acquistare 12 unità. Secondo i dati dell’Istituto internazionale di ricerche sulla pace di Stoccolma (Sipri), nel periodo 2018-2022 la Cina è stata tra i cinque maggiori esportatori di armi al mondo, assieme a Stati Uniti, Russia, Francia e Germania. Nei cinque anni gli Stati Uniti hanno coperto il 40 per cento delle esportazioni di armi su scala globale, con Arabia Saudita, Giappone e Australia come principali destinatari. La Cina ha avuto una quota del 5,2 per cento, con Pakistan, Bangladesh e Serbia tra i più importanti acquirenti. L’Egitto è stato il sesto importatore di armi al mondo dopo India, Arabia Saudita, Qatar, Australia e Cina.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram

© Agenzia Nova - Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

Ultime notizie

Ucraina, La Russa: “Difendere Kiev significa difendere le nostre frontiere”

"Quando si parla di ricostruzione dell’Ucraina, ci si riferisce al piano materiale ma anche al ripristino del patrimonio storico, artistico e architettonico"

Zelensky: “L’Ucraina farà parte del Consiglio di gestione dell’Aiea dal 2023 al 2025”

Il presidente ha sottolineato che Kiev rimane un partner internazionale affidabile nel settore dell'energia nucleare, promettendo di fare ogni sforzo per rafforzare il ruolo dell'Aiea e la sicurezza nucleare
criminalità

Roma: aumentano gambizzazioni a sud della città, effetto della stretta sulla criminalità

È la parte bassa della filiera dello spaccio quella in cui si stanno concentrando i fenomeni violenti

Mattarella e Crosetto all’esercitazione militare “Leone alato 23” – foto e video

Crosetto: "L'addestramento è il modo migliore per garantire la sicurezza del nostro personale e del Paese"
arrow 3

Germania: firmato un accordo per l’acquisto dello scudo antimissile Arrow da Israele

Gerusalemme ha presentato il contratto, dal valore stimato in 3,5 miliardi di dollari, come “il più grande mai firmato” da Israele

Altre notizie

Libano: la nave italiana Francesco Morosini nel porto di Beirut per rafforzare le relazioni bilaterali

"La nave, caratterizzata da un'elevata flessibilità operativa, è progettata per svolgere sia compiti militari che attività di protezione civile", ha affermato il comandante e capitano di fregata Giovanni Monno
meloni anti inflazione

Al via il trimestre anti-inflazione, per Meloni è “un bel messaggio alla nazione, il mondo produttivo è compatto”

Il ministro Urso: "Il patto va nella giusta direzione, è importante che preveda l’intero periodo natalizio, fino al 31 dicembre”

EuroMed 9: Meloni domani a Malta per tentare di formare un fronte coeso su migranti e Mediterraneo

Per l'Italia la riunione può rappresentare un naturale proseguimento della Conferenza su sviluppo e migrazioni ospitata lo scorso 23 luglio alla Farnesina e che dovrebbe avere il suo momento più importante i prossimi 5 e 6 novembre, quando a Roma si terrà la conferenza Italia-Africa

Roma, clacson impazziti e polizia bloccata dagli ingorghi: le strade del centro sono congestionate

Tra le strade più trafficate ci sono via Merulana, via Marsala, via dello Scalo di San Lorenzo, via Anastasio II, Viale Vaticano. E tutto il Lungotevere, da Largo Fiorentini a Piazza del Popolo

Migranti, Scholz: “Non ostacoleremo le norme Ue sul diritto d’asilo”

Il cancelliere tedesco aggiunge: “Non vogliamo che sia colpa del nostro governo se i negoziati a Bruxelles non vanno avanti"