Banner Leonardo

Italia-Libia: Roma ospita “Cresce insieme”, il più grande evento imprenditoriale dal 2011

L'evento è stato organizzato dalla Camera di commercio italo-libica

Roma
,

© Agenzia Nova - Riproduzione riservata

Sarà Roma a ospitare “Libia e Italia, crescere insieme”, l’evento con la più alta partecipazione di imprese italiane e libiche dal 2011, anno della rivoluzione nel Paese nordafricano, a oggi. Ad aprire i lavori dell’incontro, che si terrà il 6 dicembre in un hotel della capitale, sarà Nicola Colicchi, il presidente della Camera di commercio italo-libica. Seguiranno una serie di interventi di altri relatori, tra i quali figurano anche l’ambasciatore di Libia a Roma, Muhannad Younes; l’ambasciatore d’Italia a Tripoli, Gianluca Alberini, quest’ultimo in videoconferenza; il senatore Marco Scurria, presidente dell’intergruppo parlamentare Amici della Libia. Inoltre, il presidente del Consorzio Aeneas (incaricato del ripristino dell’Aeroporto internazionale di Tripoli), Elio Franci, il direttore generale del Gruppo Tarros, Danilo Ricci, e il responsabile dell’ufficio legale di Ravanelli S.r.l., Paolo Della Morte, insieme ad altri imprenditori libici, discuteranno le problematiche operative.


L’evento è stato organizzato dalla Camera di commercio italo-libica con la partnership dell’ambasciata di Libia in Italia, Eni e Sparkle, in collaborazione con Unioncamere, Confindustria Assafrica e Mediterraneo, Joint Italian Arab Chamber of Commerce (Jiacc), Promos Italia. La Libia è tornata a rappresentare una grande opportunità per il sistema produttivo italiano e a ricoprire un ruolo centrale nella politica estera dell’Italia. Malgrado tutte le difficoltà note, il Paese nordafricano ha un ricco contesto, con un sistema imprenditoriale acerbo ma vivace e composito – come quello italiano – in prevalenza da piccole e medie imprese (Pmi), con una forte predilezione per il Made in Italy.

L’incontro si svolgerà alla presenza di rappresentanti delle istituzioni italiane e libiche e di circa 100 imprenditori libici, al fine di avviare una nuova fase di valorizzazione e incremento degli interscambi commerciali e di ulteriore sviluppo delle relazioni bilaterali tra i due Paesi. Tra i settori centrali figurano: costruzioni, infrastrutture, edilizia, ingegneria e architettura, logistica; farmaceutica, sanità, cosmetici; agricoltura, agroalimentare, cibo; petrolio e gas; digitale e tecnologie dell’informazione e della comunicazione; industria manifatturiera. Dopo la sessione plenaria in programma nella mattinata del 6 dicembre, saranno organizzati nel pomeriggio dei tavoli settoriali tra imprenditori libici e italiani al fine di agevolare il networking tra imprese. Per il giorno successivo, 7 dicembre, è in programma la visita al Network Operation Center di Sparkle, tra i centri di comando, controllo e sicurezza più avanzati d’Europa.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram

© Agenzia Nova - Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

Ultime notizie

Ucraina: il vicepremier denuncia la distruzione di 160 tonnellate di grano in una stazione ferroviaria in Polonia

Il grano era in transito verso il porto di Danzica e poi verso altri Paesi", ha spiegato Kubrakov, secondo cui si tratta del "quarto caso di vandalismo nelle stazioni ferroviarie polacche"

Burkina Faso: attentato in una chiesa cattolica, almeno 15 morti

Dal 2015 il Paese è teatro di attacchi regolari da parte di gruppi jihadisti affiliati ad Al Qaeda e allo Stato islamico, attivi in ​​diverse regioni e causando notevole instabilità
ucraina

Zelensky: “Meloni ci sostiene ma in Italia molti favorevoli a Putin”

Il capo dello Stato si è detto felice dell'accordo siglato ieri tra Ucraina e Italia in materia di sicurezza. In merito alle persone che sostengono invece il Cremlino, Zelensky ha invitato le autorità italiane a "cancellare" i loro visti

Le guardie petrolifere libiche chiudono la valvola del gas per l’Italia, aperta verso il mercato locale – video

La chiusura potrebbe causare una grave crisi energetica in Libia, soprattutto se i campi petroliferi e le valvole del complesso di Mellitah e della raffineria di Zawiya continueranno a essere chiusi, nonché un graduale declino dei flussi di petrolio e gas verso l'Europa

Gaza, Usa: “A Parigi raggiunto un accordo di massima per il cessate il fuoco e il rilascio degli ostaggi”

Il consigliere per la Sicurezza nazionale, Jake Sullivan."Siamo ancora nella fase di negoziazione per definire i dettagli. Ci dovranno essere discussioni indirette tra Qatar ed Egitto con Hamas perché alla fine dovranno accettare di rilasciare gli ostaggi"

Altre notizie

Sardegna 2024: alle 12 affluenza al 18,4 per cento, in aumento rispetto al 2019

Quasi un milione e mezzo i sardi chiamati al voto. Per il campo largo di centrosinistra c'è Alessandra Todde, Paolo Truzzu per la coalizione di centrodestra, Renato Soru per la Coalizione sarda e Lucia Chessa per la lista Sardigna R-esiste
etiopia milizie oromia

Etiopia: quattro preti ortodossi uccisi dai ribelli oromo nel monastero di Zequala

Quello in Oromia è un conflitto di lunga data che da diversi anni vede contrapposti da una parte il Fronte di liberazione oromo (Olf) – di cui l’Ola costituisce il braccio armato – e il governo etiope dall’altra
Algeria Confagricoltura agricoli

Confagricoltura: domani assemblea a Bruxelles per definire le proposte italiane all’Ue

In ambito europeo – sottolinea Confagricoltura – l'attenzione è rivolta in particolare alla semplificazione burocratica, alla reciprocità delle regole negli accordi commerciali con i Paesi terzi e ai controlli più efficaci sulle importazioni

Pisa, Salvini: “Giù le mani dalle nostre forze dell’ordine”

“È giusto analizzare se si è fatto tutto quello che si doveva, se è mancata comunicazione, se qualcuno ha ecceduto. Quello che non è accettabile è che coloro che garantiscono sicurezza e democrazia vengano tirati in ballo nella contesa politica”

Usa-Argentina: Trump incontra Milei a margine della conferenza Cpac – video

Nel video compare Milei che ringrazia l'ex presidente “per tutto il (suo) lavoro” e dice: “Spero di rivederti e la prossima volta spero che tu sia presidente"