Italia-Grecia: al toscano Bragagni onorificenza per il contrasto alla povertà

Bragnagni

L’imprenditore italo-britannico Maurizio Bragagni, presidente delle fondazione Esharelife, è stato insignito di una importante onorificenza da parte del governo greco per il suo impegno nel contrasto al disagio ed all’indigenza nelle aree più povere del mondo e per il sostegno ai migranti.

Secondo quanto riferito in una nota, il ministro per l’Immigrazione della Grecia, Notis Mitarachi, ha consegnato a Bragagni la Ministerial Commendation Medal B Class in occasione della sua visita ufficiale nella Repubblica di San Marino, Paese di cui il toscano Bragagni è il console nel Regno Unito. Sul Titano il membro del governo di Atene è stato ricevuto dai capitani reggenti e dal segretario di Stato agli Esteri della Repubblica del Titano, Luca Beccari. “Maurizio Bragagni è da anni impegnato in una intensa azione caritativa, attraverso la Fondazione Esharelife, per diminuire la povertà eliminando quelle situazioni di disagio che spingono, soprattutto in Africa, tante persone ad abbandonare la propria terra e la propria gente per cercare fortuna altrove mettendo a rischio la propria vita”, ha spiegato il ministro Mitarachi, sottolineando anche il ruolo svolto dall’imprenditore per “il rafforzamento delle relazioni bilaterali tra la Grecia e San Marino”.

Bragagni si è detto “onorato di questo riconoscimento di un lavoro che Esharelife conduce da anni ogni giorno in favore di chi soffre, è in condizioni di bisogno e cerca un futuro migliore attraverso la promozione umana, l’istruzione e la formazione. Un lavoro che non incontra limiti nella religione, nella nazionalità e nel sesso delle persone che cerchiamo di aiutare per costruire un futuro migliore per loro e per le loro famiglie”.

Tra i progetti vari sostenuti da Esharelife, c’è quello della Ong Avsi in una zona poverissima del Kenya consentendo a un migliaio di ragazzi, senza alcuna distinzione di sesso e di razza, di avere un’istruzione e di fare apprendistato.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram