Israele: primo accordo tra il partito di Netanyahu e Itamar Ben-Gvir sul futuro governo

"Abbiamo fatto un grande passo verso un pieno accordo di coalizione, verso la formazione di un governo completamente, completamente di destra"

israele-benjamin-netanyahu

Il partito Likud del primo ministro israeliano designato Benjamin Netanyahu ha raggiunto una prima intesa con il partito di estrema destra Otzama Yehudit di Itamar Ben-Gvir sulla formazione del prossimo esecutivo di Israele. Secondo quanto riferito dal “The Times of Israel”, Ben-Gvir guiderà il ministero della Sicurezza nazionale di recente formazione, legato al ministro della Sicurezza pubblica, e sarà responsabile del controllo della polizia di frontiera in Cisgiordania.

“Abbiamo fatto un grande passo verso un pieno accordo di coalizione, verso la formazione di un governo completamente, completamente di destra”, ha detto Ben-Gvir. L’intesa, tuttavia, non riguarda un “accordo completo” su un esecutivo israeliano definitivo, ma si tratta di un “allegato” a un accordo di coalizione in cui si precisano gli incarichi che verranno affidati al leader di Otzama Yehudit.

Oltre al ministero della Sicurezza nazionale, Itamar Ben-Gvir guiderà il portafoglio del ministero dello “Sviluppo del Negev, della Galilea e della Fortezza nazionale”, del patrimonio, sarà viceministro dell’Economia, presiederà la commissione di pubblica sicurezza della Knesset e, a rotazione, il Comitato speciale per il fondo dei cittadini israeliani, che sovrintende alle entrate statali derivanti dalle trivellazioni di gas.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram