Intercettazioni, il Garante per la privacy: “Coniugare riservatezza e informazione”

Pasquale Stanzione garante privacy

“Nel riformare la disciplina delle intercettazioni il legislatore ha il delicatissimo compito di coniugare il diritto alla riservatezza con le esigenze investigative, il diritto di difesa e, con riferimento alla circolazione extraprocessuale, il diritto di e all’informazione”. Lo ha detto il Garante per la protezione dei dati personali, Pasquale Stanzione, in audizione presso la commissione Giustizia del Senato nell’ambito di una indagine conoscitiva sulle intercettazioni.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram