Banner Leonardo

Indo-Pacifico: gli Usa schiereranno missili balistici a medio raggio nel 2024

L'obiettivo è rispondere a una crisi nello Stretto di Taiwan o nel Mar Cinese Meridionale

Tokyo
,

© Agenzia Nova - Riproduzione riservata

Le Forze armate statunitensi pianificano lo schieramento di batterie terrestri di missili balistici a medio raggio nell’Indo-Pacifico il prossimo anno. Lo ha dichiarato al quotidiano “Nikkei” Rob Phillips, portavoce delle Forze Usa del Pacifico, sottolineando che si tratterà del primo arsenale statunitense di missili balistici dispiegato nella regione dalla fine della Guerra fredda. Il portavoce ha spiegato che le opzioni allo studio del Pentagono includono versioni terrestri del missile Standard Missile-6 (SM-6) e del missile da crociera Tomahawk, con gittate comprese tra 500 e 2.700 chilometri. Phillips non ha fornito dettagli su dove e quando i missili statunitensi potrebbero essere schierati sul campo.


Ankit Panda, un senior fellow presso il think tank Carnegie Endowment for International Peace, ha affermato che l’Esercito statunitense posizionerà le unità di missili a medio raggio principalmente sul territorio statunitense di Guam, da dove potrebbe schierarle in posizioni più avanzate sul territorio di Paesi alleati nella regione in caso di conflitto. “Questi (missili) saranno permanentemente schierati nei territori statunitensi della regione, principalmente a Guam”, ha detto Panda. “Gli alleati potrebbero essere disponibili i a dispiegamenti rotazionali in situazioni di crisi, ma questo dipende molto dalle dinamiche politiche future”.

Rispondere a una crisi nello Stretto di Taiwan o nel Mar Cinese Meridionale richiederebbe missili che possano raggiungere bersagli in quelle vie d’acqua critiche o sulla terraferma cinese. Ciò implica un dispiegamento a lungo termine vicino alla cosiddetta prima catena di isole, che si estende dalla provincia di Okinawa del Giappone a Taiwan e alle Filippine. Guam è diventata una posizione strategicamente critica per le operazioni militari statunitensi nel Pacifico occidentale e dista circa 4.000 chilometri dalla terraferma cinese. Le unità di missili a medio raggio potrebbero essere dispiegate rapidamente dall’isola verso gli alleati asiatici in risposta a emergenze. Per ora, Giappone e Filippine sono restii ad ospitare nuove capacità statunitensi per timore di diventare un bersaglio immediato delle forze armate cinesi in caso di crisi. La portavoce della Casa Bianca Karine Jean-Pierre ha dichiarato a gennaio che non esiste alcun piano per lo schieramento di batterie missilistiche terrestri in Giappone.

Il dispiegamento anticipato dal portavoce delle Forze armate Usa è il primo dalla scadenza del Trattato sulle Forze nucleari a raggio intermedio, (Inf), nel 2019. L’accordo, firmato con l’Unione Sovietica nel 1987, aveva vietato ai Paesi lo sviluppo e il possesso di missili terrestri con gittate comprese tra 500 km e 5.500 km. Negli ultimi anni, però, mentre gli Usa erano vincolati dal trattato la Cina ha continuato ad ampliare il suo arsenale di missili a medio e lungo raggio. Si stima che Pechino possieda ora 1.500 missili con una gittata compresa tra 1.000 e 5.500 km, secondo il rapporto annuale del Pentagono sulla potenza militare cinese.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram

© Agenzia Nova - Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

Ultime notizie

putin biden

Putin replica agli insulti di Biden: “Avevo ragione ad auspicare la sua rielezione”

Durante un evento elettorale per la raccolta di fondi a San Francisco, in California, il presidente Usa ha nuovamente insultato il suo omologo russo, definendolo un "pazzo figlio di putt..."
incendio valencia

Grattacielo in fiamme a Valencia: persone intrappolate nell’edificio, ci sono feriti – video

L'incendio è partito da uno dei piani terra ma si è rapidamente propagato lungo tutta la facciata

Per i neopatentati il divieto di guida di auto sportive sale a tre anni

Lo specificano fonti del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, smentendo quanto riportato da alcuni siti di informazione sul nuovo Codice della strada

Cultura: da Baglioni all’Eur al “Panini Village” a San Giovanni, gli eventi a Roma

Il fine settimana ormai alle porte offre nella Capitale un ricco calendario di eventi culturali. Teatro, danza, musica, cinema, arte: l'offerta è rivo...

Altre notizie

Tajani: “La morte di Navalnyj è un omicidio politico commesso dal regime di Putin”

"Dietro l’uccisione dell’oppositore russo c’è sempre stata una volontà politica”

Iraq, il presidente del Kurdistan Barzani: “Le milizie filo-iraniane sono più pericolose dello Stato islamico̶...

"Le cellule dell’Is occupavano un terzo dell’Iraq e noi conoscevamo bene quei fronti di battaglia, ma i combattenti filo-iraniani sono un nemico interno"

Mattarella da lunedì a Cipro: rapporti bilaterali e Mediterraneo al centro della visita

Un appuntamento significativo, non solo perché si tratta della prima visita ufficiale di un capo di Stato italiano sull’isola ma anche per l’importanza che riveste oggi il Mediterraneo orientale, alla luce della situazione geopolitica
germania

L’appello della Conferenza episcopale tedesca: “Non votare per l’estrema destra”

Per i vescovi i cristiani non possono impegnarsi né essere eletti nei partiti della destra radicale

Brasile: l’inchiesta su Bolsonaro fa lievitare la tensione, si preparano arresti tra generali dell’esercito

Mentre si avvicina l’ora della convocazione, fonti di stampa hanno reso noto che l’esercito sta preparando, a Brasilia, delle celle speciali