Il programma della visita di papa Francesco in Congo-Kinshasa e Sud Sudan

La visita apostolica vedrà il Pontefice nei due Paesi africani dal 31 gennaio al 5 febbraio del 2023

Papa Francesco sarà in visita nella Repubblica democratica del Congo (Rdc) e in Sud Sudan dal 31 gennaio al 5 febbraio 2023. Lo rende noto la Sala stampa vaticana. Secondo quanto prevede il programma della visita, il Pontefice partirà dall’Aeroporto internazionale di Roma Fiumicino la mattina di martedì 31 gennaio per arrivare alle ore 15:00 all’Aeroporto internazionale “Ndjili” di Kinshasa, dove ci sarà la cerimonia di benvenuto presso il “Palais de la Nation” (il Palazzo presidenziale), l’incontro con le autorità congolesi, la società civile e il corpo diplomatico congolese e il discorso del Santo Padre. Il giorno dopo, mercoledì 1 febbraio, Francesco celebrerà la Santa messa presso l’Aeroporto “Ndolo”, a seguire incontrerà le vittime del conflitto nell’est del Paese e i rappresentanti di alcune opere caritative presso la Nunziatura apostolica. Giovedì 2 febbraio, sempre a Kinshasa, Bergoglio incontrerà i giovani e i catechisti presso lo “Stadio dei Martiri”, dove terrà un discorso, e avrà un incontro di preghiera con i sacerdoti, i diaconi, i consacrati, le consacrate e i seminaristi presso la Cattedrale “Notre Dame du Congo”, prima di un incontro privato con i membri della Compagnia di Gesù presso la Nunziatura apostolica.

Venerdì 3 febbraio Papa Francesco incontrerà i vescovi presso la sede della Conferenza episcopale congolese (Cenco) prima di partire alla volta di Giuba insieme all’Arcivescovo di Canterbury e al Moderatore dell’Assemblea generale della Chiesa di Scozia. Nella capitale sud sudanese Bergoglio effettuerà una visita di cortesia al presidente della Repubblica, Salva Kiir, presso il Palazzo presidenziale. A seguire incontrerà le autorità, la società civile e il corpo diplomatico nel giardino del Palazzo presidenziale. Sabato 4 febbraio il Pontefice incontrerà i vescovi, i sacerdoti, i diaconi, i consacrati, le consacrate e i seminaristi presso la Cattedrale di Santa Teresa, dove pronuncerà un discorso, e avrà un incontro privato con i membri della Compagnia di Gesù presso la Nunziatura apostolica. A seguire incontrerà gli sfollati interni nella “Freedom Hall” e presiederà una preghiera ecumenica presso il Mausoleo “John Garang”. L’ultimo giorno del viaggio apostolico, domenica 5 febbraio, Papa Francesco celebrerà una santa messa presso il Mausoleo “John Garang” prima di ripartire dall’Aeroporto internazionale di Giuba per Roma.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram