Il ministro Tajani: “Insieme ai nostri alleati continueremo a difendere l’Ucraina”

“Continueremo, come ha deciso il parlamento, ad avere la possibilità di inviare armi, come il sistema di difesa anti-area, continueremo a inviare aiuti per la popolazione civile, materiale elettrico”

L’Italia è parte integrante della Nato e dell’Unione europea e “vogliamo lavorare insieme ai nostri alleati per difendere l’Ucraina, la sua indipendenza”. Lo ha dichiarato il vicepresidente del Consiglio e ministro degli Esteri, Antonio Tajani, in un’intervista rilasciata oggi a “Rtl”. “Continueremo, come ha deciso il parlamento, ad avere la possibilità di inviare armi, come il sistema di difesa anti-area, continueremo a inviare aiuti per la popolazione civile, materiale elettrico” per ricostruire la rete distrutta dai russi, ha affermato Tajani.

L’Unione europea difende l’indipendenza dell’Ucraina “ma non significa che non vogliamo la pace”, ha detto il titolare della Farnesina. “Senza una iniziativa diplomatica è difficile ad arrivare a una soluzione positiva del conflitto”, ha affermato il responsabile della Farnesina che ha citato come importanti interlocutori per avviare una mediazione tra Kiev e Mosca le Nazioni Unite, la Cina, gli Stati Uniti, il Vaticano e la Turchia.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram