Il ministro Pichetto Fratin: “Contrari alle misure della Commissione Ue sul tetto al prezzo del gas”

"La volontà è trattare l'intero pacchetto. Su alcuni temi può esserci benissimo un accordo, ma la questione è che noi vogliamo trattare tutto complessivamente"

C’è la condivisione, fra 15 Paesi critici, a non aderire alla proposta presentata dalla Commissione europea sulle misure energetiche di emergenza. Lo ha detto Gilberto Pichetto Fratin, ministro dell’Ambiente e della sicurezza energetica, al suo arrivo al Consiglio straordinario Energia di Bruxelles. “Abbiamo appena terminato una riunione tra i Paesi critici verso la proposta della Commissione e c’è la condivisione di non aderire alla proposta” ha detto.

“A questo punto – ha continuato il ministro -vogliamo valutare complessivamente sia la proposta della Commissione sul tetto al prezzo del gas, sia gli altri termini dell’accordo che possono riguardare gli altri temi, dalla solidarietà alla trasparenza, ma tutto in un unico blocco”, ha aggiunto. “Su questo terremo la posizione”, ha assicurato il ministro ai cronisti, specificando che i Paesi critici sulla proposta della Commissione Ue “sono 15”. La volontà, ha spiegato Pichetto Fratin, “è trattare l’intero pacchetto. Su alcuni temi può esserci benissimo un accordo, ma la questione è che noi vogliamo trattare tutto complessivamente”, ha concluso.

Fratin ha detto anche che “un accordo sui prezzi del gas entro il 13 dicembre è possibile”. A margine del Consiglio straordinario, ha aggiunto: “Dal clima che c’era (al Consiglio) posso dire di sì, perché c’è la volontà da parte di tutti i Paesi di raggiungere un accordo. Naturalmente servono dei criteri”, ha detto Fratin, precisando che i criteri devono essere frutto di mediazione, e non devono essere necessariamente “dei numeri”. Servono “dei meccanismi”, ha precisato il ministro, per cui se un prezzo oscilla eccessivamente “automaticamente interviene il blocco del tetto”.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram