Il Cremlino: “La Russia non accetterà il tetto al prezzo del petrolio”

"Non accetteremo questo massimale e come sarà organizzato il lavoro, dopo u'analisi, che sarà rapidamente effettuata, riferiremo"

Putin

La Russia non accetterà il tetto al prezzo del petrolio. Lo ha dichiarato il portavoce del Cremlino, Dmitrij Peskov, commentando le decisione di ieri dai 27 Paesi dell’Unione Europea, le economie più avanzate del G7 e l’Australia di imporre un prezzo massimo di 60 dollari al barile al petrolio russo.

“Mosca non accetterà un prezzo massimo per il petrolio russo. Mentre l’analisi di questa situazione è in corso, le autorità riferiranno su ulteriori decisioni basate sui loro risultati”, ha spiegato Peskov durante un briefing con la stampa. “Ora stiamo analizzando (la situazione). Sono stati fatti alcuni preparativi per un tale massimale. Non accetteremo questo massimale e come sarà organizzato il lavoro, dopo l’analisi, che sarà rapidamente effettuata, riferiremo”, ha aggiunto.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram