Il consigliere di Lavrov: “L’Italia ha proposto di privarci della presidenza nel Comitato Unesco”

"Mentre il posto in qualche modo potrebbe essere cambiato, anche se è molto difficile, privarci della presidenza è impossibile secondo le regole della procedura"

Lavrov

L’Italia ha proposto di privare la Russia della sua presidenza nel Comitato dell’Unesco. Lo ha dichiarato in un’intervista all’agenzia “Tass” il segretario responsabile della Commissione russa per gli affari dell’Unesco, Grigorij Ordzhonikidze, consigliere del ministro degli Esteri russo, Sergej Lavrov.

“Il consenso è stato minato dagli italiani, che erano categoricamente contrari a tenere la sessione nella Federazione Russa e alla presidenza russa (nell’organizzazione)”, ha osservato Ordzhonikidze. La 45ma sessione del Comitato del Patrimonio Mondiale dell’Unesco si sarebbe tenuta a Kazan nell’estate di quest’anno, ma è stata rinviata.

“Mentre il posto in qualche modo potrebbe essere cambiato, anche se è molto difficile, privarci della presidenza è impossibile secondo le regole della procedura”, ha continuato Ordzhonikidze. “Siamo stati eletti dal Comitato del Patrimonio Mondiale, quindi sarebbe necessario annunciare una sessione straordinaria del Comitato in modo che la maggioranza dei voti fosse a favore dell’abolizione della presidenza della Russia, e non hanno ottenuto la maggioranza nel Comitato”, ha spiegato l’esponente del governo russo.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram