Banner Leonardo

Hong Kong: l’attivista pro-democrazia Agnes Chow è in Canada e non intende tornare

Chow era stata uno dei giovanissimi leader del Movimento degli ombrelli del 2014, che chiedeva un cambiamento democratico nella ex colonia britannica

© Agenzia Nova - Riproduzione riservata

La nota attivista pro-democrazia di Hong Kong Agnes Chow ha annunciato ieri di aver lasciato il territorio per studiare in Canada e di non avere intenzione di ritornare nel suo Paese, due anni dopo la sua liberazione dal carcere, dove ha scontato una pena per aver partecipato all’organizzazioni delle proteste pro-democrazia nel 2019. In un post su Instagram, la 27enne ha affermato di essere stata portata nella Cina continentale dalla polizia di sicurezza nazionale di Hong Kong e di aver ricevuto la richiesta di scrivere lettere di gratitudine alle autorità in cambio della restituzione del suo passaporto, confiscato al momento dell’arresto nel 2020. In Cina l’attivista sarebbe stata anche portata in visita a a mostre patriottiche e alla sede del colosso tecnologico cinese Tencent Holdings Ltd. L’attivista ha iniziato i suoi studi a Toronto lo scorso settembre. In base a un accordo precedentemente sottoscritto con la polizia, Chow sarebbe dovuta rientrare ad Hong Kong questo mese, ma ha deciso di rimanere in Canada per timore di essere nuovamente arrestata.


“Non voglio più essere costretta a fare ciò che non voglio fare, e non voglio essere costretta a tornare nella Cina continentale”, ha scritto. “Di questo passo, anche se sono al sicuro, il mio corpo e la mia mente collasseranno”. Chow ha aggiunto che probabilmente non tornerà mai più ad Hong Kong. Il governo di Hong Kong ha condannato oggi la decisione di Chow tramite un comunicato, definendo il suo comportamento “irresponsabile”. “La polizia esorta (Chow) a fare un passo indietro dal baratro”, afferma la nota, che esorta anche l’attivista a “non intraprendere una strada senza ritorno e portare il nome di ‘fuggitiva’ per il resto della sua vita”. Chow è stata condannata insieme agli altri attivisti Joshua Wong e Ivan Lam per il loro coinvolgimento nella protesta pro-democrazia del 21 giugno 2019, in cui giovani manifestanti assediarono la sede della polizia della città. In precedenza, Chow era stata uno dei giovanissimi leader del Movimento degli ombrelli del 2014, che chiedeva un cambiamento democratico nella ex colonia britannica. Tra il 2019 e il 2020, insieme a Wong e ad altri membri del gruppo di difesa Demosisto, lavorò per attirare l’attenzione internazionale sul movimento pro-democrazia della città.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram

© Agenzia Nova - Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

Ultime notizie

lavrov

Lavrov: “La dichiarazione di Macron sull’invio di truppe in Ucraina? Un fatto serio”

Il ministro degli Esteri russo sottolinea: "Non ci aspettiamo cambiamenti dopo le presidenziali negli Stati Uniti"

Etiopia: quasi un milione di bambini soffrirà di malnutrizione acuta

A complicare ulteriormente la situazione, in tutta la nazione è in corso un'emergenza sanitaria con focolai di colera, morbillo, dengue e malaria

Spagna: il procedimento per terrorismo contro Puigdemont è un altro ostacolo per il governo Sanchez

Sono a rischio le già complesse trattative dell'esecutivo con Uniti per la Catalogna per raggiungere un accordo sulla legge di amnistia

Musk denuncia l’Ad di OpenAI: “Dà priorità ai profitti e non ai benefici per l’umanità”

Lo scontro vede ora Musk, secondo uomo più ricco del mondo, contro l'azienda di maggior valore al mondo, Microsoft

La viceministra norvegese Varteressian: “Non solo energia, uniamo le nostre industrie anche in altri rami”

La Norvegia non fa parte dell’Ue “ma siamo i non membri più vicini. Siamo un vero partner”

Altre notizie

Pil, Istat: nel 2023 crescita dello 0,9 per cento, +4 per cento nel 2022

"La crescita - si legge nella nota dell'Istituto - è stata principalmente stimolata dalla domanda nazionale al netto delle scorte, con un contributo di pari entità di consumi e investimenti"

Funerali di Navalnyj a Mosca: bagno di folla e applausi per il dissidente – foto e video

Il Cremlino: “Non abbiamo nulla da dire alla famiglia”

Usa: fuga di dati sensibili sui sistemi d’arma, Boeing patteggia il pagamento di 51 miliardi di dollari

Tra le violazioni contestate a Boeing figura un caso legato a tre dipendenti cinesi dell'azienda che effettuarono il download improprio di documenti legati a programmi del dipartimento della Difesa

Ciad: la giunta al potere demolisce la sede del Partito socialista senza frontiere

E' quanto riferisce ad "Agenzia Nova" una fonte sul campo

Sardegna: 47 enne tenta l’impresa di circumnavigare l’Isola in kayak

Carlo Coni, cagliaritano, istruttore federale di canottaggio e appassionato del mare, si prepara a ripetere l'impresa dopo averla già portata a termine la prima volta nel 2018